Dopo avermi distrutto 

i miei tre cuori

un mare blu uscí,

“solo uno stupido morí”

pensassi tu nel lutto

“sto bene, bene ora muori”.

Dopo che le mie

braccia ti tesero in alto

e insieme ti diedero il salto,

ora tu cadi in mille bugie,

come in briciole il pane

son le mie lunghe in frane.

solo nel mare,

non riesco a parlare,

continuo a soffrire,

ma senza sentire.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: alaska  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Quelle come me le vedi piangere in silenzio per non disturbare
Quelle come me sanno regalare sorrisi senza chiedere nulla in cambio
Quelle come me amano senza risparmiarsi mai
Quelle come me guardano quel film piangendo come fontane sapendo le battute a memoria 
Quelle come me si struggono in amori impossibili
Quelle come me sperano sempre che dopotutto domani e' un altro giorno e le cose cambieranno
Quelle come me hanno sogni e desideri nei cassetti. Ogni tanto li tirano fuori per abbracciarli ancora. Sperando che tutto si avveri
Quelle come me sono un po' matte. Viviamo di emozioni e abbiamo la convinzione che tutto andra' bene
Quelle come me ... e siamo tante
Sospirano davanti ad un messaggio d'amore
Magari tenuto li' da chissa' quanto tempo
Nell'attesa del suo ritorno

A tutte quelle come me
Un abbraccio di cuore

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Maria Cristina Manfrè  

Questo autore ha pubblicato 28 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Non servivano le gambe

Camminavo anche per te,

le mani ferme  non impedivano quelle

carezze guancia a guancia tra me e te,

all’inizio mi chiedevo come faccio?

poi ho imparato a sentirti in un abbraccio!

Hai stravolto completamente i sensi miei

Inutile averti detto mi basti così come sei,

soffrivi con dolori costanti ed io lo sapevo,

ma portarti in Svizzera per lasciarmi non lo volevo,

hai deciso di tornare quello che eri raggiungendo il paradiso

È stata dura salutarti regalandoti un sorriso,

volevo che restassi non sono riuscito a fartelo capire,

 prevaleva su tutto la tua voglia di morte,

adesso sei libero e  felice e chissà se lo sai,

che ti ho scolpito dentro al cuore

 e non ti dimenticherò mai

Per qualcuno eri solo un paralitico,

per me eri tutto, unico,Mitico.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 38 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

 

La musica solletica i sensi

i corpi si muovono sinuosi

una bachata che rapisce

i piedi muovono i primi passi

e le cosce fremono 

come in preda ad un delirio

Il ritmo comincia a fluire dentro di noi 

un fluido che scioglie anima e pensieri…

e rapiti in una estasi melodica 

ci abbandoniamo l'una all’altro 

in un solo respiro in un unico battito ...

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Maria Cristina Manfrè  

Questo autore ha pubblicato 28 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Siamo eternamente in salita

in cammino verso mete di carta

 

la fatica  rende i tramonti  inconsolabili

Non ci casco non mi arrendo

 

Dobbiamo  decifrare parole annodate

 e i pensieri si tingono di nero

 

a volte è così dura che ci iniettiamo morte

Non ci casco non mi arrendo

 

 Quel  fastidio diventa immenso dolore

 è inutile scappare lui ti insegue e ti uccide

 

Sento la tua pelle vedo i tuoi occhi

Sei anestetico per me

 

L’amore capovolge

L’amore guarisce

 

Non mi arrendo

Ti amo

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Barbara  

Questo autore ha pubblicato 108 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



heart 81207 960 720

Volo lontano

tranciando intralci

avvinghiati al pensiero

spiegando ali

verso libertà

nel tempo negate.

E si fa canto

nell'umore della sera

il planar gioioso

di sussurrata carezza

al sapore di miele

che sfiora labbra

in do d'amore.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitore del Club Poetico dal 16-11-2017

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Non si pensa mai
alla morte.
Fardello che grava
solo sugli altri.
Poi ti lascia
una persona cara:
svesti la morte
insieme a lei.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Fedel Franco Quasimodo  

Questo autore ha pubblicato 173 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
<Ci sarò folla intorno
sento grida e schiamazzi
è notte o è giorno,
sono i soliti ragazzi?>
Ma che domanda,
pensai senza guardare,
e questo chi lo manda,
quand’ecco mi sentii gelare:
era un cieco.
Gli parlai per molto,
facemmo quattro passi
e feci il disinvolto.
Voleva che parlassi.
Descrissi il paesaggio,
narrai il passeggio,
gli instillai coraggio.
Delle delizie d'oggi non narrai,
a dire il ver poche ne trovai,
gli lasciai l’immaginario
e l’armonia di sottofondo
ideata dalla fantasia
onorando il diario
della sua malattia.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ugo Mastrogiovanni*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 27-01-2016

Questo autore ha pubblicato 136 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

C’è chi mi chiama angelo ma le

Mie ali non sono forti per volare,

c’è chi mi chiama maestro ma

ho ancora molto da imparare,

c’è chi mi dice che sono troppo buono

ma è proprio la cosa che non mi perdono,

c’è chi mi reputa speciale

per non aver fatto niente,

scrivo poesie e mi ringrazia la gente,

la vita ti sorprende all’improvviso

a volte con uno schiaffo

 e a volte con un sorriso,

le sensazioni belle o

brutte che siano le scrivo,

perché in una poesia mi sento vivo,

mi sento un clown che dona

 un sorriso e trattiene il dolore,

non conosco l’odio ma solo l’amore,

gran parte di me la detesto non mi piace

soprattutto questo cuore fragile che soffre e tace,

c’è chi dice che piangere è un segno di chi è forte

ci sono sempre chiavi che aprono nuove porte,

non amo la mia  stupida sensibilità

mi fa vivere la vita  con troppe difficoltà,

sono un umile poeta che scrive la vita vera

la forza per lottare la trovo nella preghiera,

tra i tanti peccatori mi ci metto anch’io

moltissime le volte che ho chiesto scusa a Dio,

aiutando gli altri ottengo un gran successo

ma sono una frana se devo farlo per me stesso,

non ho direzioni non ho una meta

mi sfogo in questi versi per voi

che mi chiamate Angelo Poeta.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 38 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Due amici 
in viaggio per la pace.
Il treno di poche carrozze.
I posti in piedi eran tanti.
Si contesero i viaggiatori
i pochi spazi vacanti.
Dalle minacce verbali
agli oltraggi ignominiosi.
Quasi tutti persero i sensi.
I due amici restarono
sani e svegli.
Il locomotore marciava
senza manovratore.
Qualche mano anonima
aveva sganciato
tutte le carrozze.
La stazione PACE
attende invano
l'arrivo di quel convoglio.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Fedel Franco Quasimodo  

Questo autore ha pubblicato 173 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Quella canzone
odora di poesia.
Perfetta armonia
si immerge
in labirinto celestiale.
Sublimi parole,
sorrette da coro eterogeneo
di voci
bianche e mature.
Spiegano
le ali della fantasia.
Passaggi ritmati,
uniti
a poderosi strumenti
di accompagnamento,
rendono
musicalità soave-
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Fedel Franco Quasimodo  

Questo autore ha pubblicato 173 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Frammenti di luna

cadono sulla pelle.
Il tempo si culla
tra il petto e la gola.

Le mie ali di cera
sciolte sul pavimento.
La promessa di piume
era fasulla.

Morire sognando un volo.
Un cielo ostile
si fa soffitto e carceriere,
Sento un pianto di ricordi.

Come venisse
dalle mie vite precedenti.
Una danza lenta
in punta di piedi sulle spine

o forse una pioggia
di petali secchi nel vento
di cui cerco invano
l' antico profumo.

E il mio spirito ritrova
vecchie solitudini
con occhi ormai vuoti
e senza calore.

Stagioni passate
che non torneranno
e bianche nostalgie
come fantasmi.

Ancora giungo le mani
a un sentore di sacro.
La trascendenza velata
di un'anima.

Io so che sempre si risorge.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Sabyr  

Questo autore ha pubblicato 265 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Scontro inevitabile
tra il cantore e il menestrello.
Voce melodiosa
e toni alterati:
sintassi armonica
incompatibile.
Episodico litigio
formale,apparente
La diatriba rientra
in un disegno biblico permanente.
Il cantore 
ha stentorea voce
e canta l'onestà.
Menestrello infame
stecca ogni strofa,
sbandierando malvagità.
La sinfonia
latita nell'ombra
 e scade nello stridore.
Come una profonda ferita
che non conosce 
il sollievo dell'oblio.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Fedel Franco Quasimodo  

Questo autore ha pubblicato 173 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Brevi parole,
forse sincere,
un po' di fretta.
Quel lineamento di volto;
non riuscirò
ad impararlo a memoria.
Incontro a lungo cercato,
avuto di recente;
proposito prudente,
soverchiato
da animo dissennato.
La fragilità impera
su un corpo malato
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Fedel Franco Quasimodo  

Questo autore ha pubblicato 173 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Pioggerellina
costante e infinita
inganna le nostre visioni;
sembriamo vivi nel cogitare
pieni di forza e celerità;
fradici d'acqua,
versiamo aridi
nella solida inanità.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Fedel Franco Quasimodo  

Questo autore ha pubblicato 173 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.