QUANDO CREDI DI NON ESSER VISTO
E PERDI GLI OCCHI TUOI
IN QUELLI DI SCONOSCIUTE PASSANTI
CHE CON LABBRA ARDENTI
E SINUOSI MOVIMENTI
ACCENDONO I TUOI SENSI,
IO RESTO SOLA.
SOLA TI CAMMINO AFFIANCO
MENTRE TI VEDO TRADIRE SENZA SCAMPO
L’AZZURRO FIDUCIOSO DEL MIO SGUARDO,
E PIOVE SU DI ME IL SILENZIO.
SOLA, SO CHE IL MIO MONDO SON SOLO IO,
E MAI DAVVERO INCONTRERÒ IL TUO SGUARDO
CONFUSO IN UN ETERNO TURBAMENTO
IN UN COITO CONVULSO
CHE ORMAI SOLO AI TUOI OCCHI
MI RENDE PRIVA DELL’ANTICO TURBAMENTO.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 89 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.