Racconterai di quelle stelle che si sfioravano
in una fredda sera d'inverno.
Ne parlerai con una lacrima in gola,
con nostalgia e tanta voglia di...
una nuova occasione per l'anima.
Racconterai di quelle scintille a cuore aperto,
di quei pensieri indecenti che andavano oltre,
di quelle dita tremanti che si sfioravano
e di tutto quello che ci divideva,
di tutto quello che ci apparteneva.
Racconterai di quei risvegli, di quegli sguardi...
di un batticuore senza sosta e dei sorrisi.
di tutti quei tormenti dentro a tanti dubbi,
di quei baci indiscreti... ... ... dei sospiri
e di ali, che si sono spezzate durante il volo.
Poi, parlerai di te, del tuo vuoto, ricordando
attimi che non si possono descrivere...
istanti dove ti sentivi il re del mondo.
Ma terrai per te, la paura che avevi di perdermi
e di soffocar in questa stretta al cuore.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 224 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.