Vago per le strade dell’utopia
circondata dal niente
ribellarsi non serve
amplificherebbe il vuoto
 
Salgo le scale del tormento
con le unghie  affilate
graffio la vita
scorre sangue colorato di nero
 
Sulla cima cerco speranze di vetro
arrivano i sogni assassini
le coltellate non mi uccidono
i pochi pensieri rimasti  mi proteggono
 
Mi lancio nel vuoto
sirene di Odissea memoria mi afferrano
e mi accompagnano al suolo impietosite
dal mio tormento
 
Allora mi inginocchio e prego
ad un Dio a cui non credo
scende il miracolo dell’alba…
Riesco a sopravvivere in questa follia quotidiana.
 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Barbara  

Questo autore ha pubblicato 108 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Francesco Losito
+1 # Francesco Losito 25-11-2012 20:56
E' una bella parabola che finisce bene, grazie a Dio. Al di là delle due strofe finali nelle precedenti traspare il senso macabro dell'irreversib ilità: sai spesso immagino( e questo non viene enfatizzato molto nè evidenziato) alla fine che possano aver fatto i "naufraghi " imprigionati della Costa Concordia che magari si sono ritrovati con l'acqua alla gola per ore ed ore ben sapendo che nessuno avrebbe potuto soccorrerli in tempo...atroce fine magari con la voce dei soccorritori che ti sibila accanto. Bella poesia, dicevo anche perchè alui elementi tipo speranze di vetro e le unghie che graffiana ferendosi invano lasciano spazio ad un'arte spietata.....me no male che ci sono le due strofe finali...non all'altezza delle precedenti ma perlomeno rassicuranti come quei bei telefilm americani anni 50-60-70 ed anche 80 va....dove tutto finisce in una bella risata che esorcizza il pericolo scampato. Supercompliment oni e +5
Barbara
# Barbara 25-11-2012 22:28
Grazie Francesco!!! Attendo sempre i tuoi commenti e anche le tue poesie... Buone cose.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.