Oggi sono a casa solo, mia moglie è uscita con nostro figlio a spendere un po’ di soldi nei negozi di abbigliamento.  Sono coricato sul letto e il suono del campanello della vicina mi ha portato alla mente un episodio successo qualche anno fa.
L’ho conosciuta ad un  convegno:  alta, bella, altezzosa. Aveva un atteggiamento poco simpatico faceva la saccente, era anche un po’ arrogante. Il suo fascino però mi disarmava,  ho cercato di sedermi vicino a lei e malamente ci sono riuscito. Lei se ne è accorta e mi ha sorriso.
Durante il convegno l’ho parecchio disturbata e lei si è lasciata disturbare , ha calato i toni si è ammorbidita mentre  io mi scioglievo al suo profumo.
 Ho pranzato con lei, ho cenato con lei.  Le nostre camere d’albergo erano su piani diversi. La notte l’abbiamo trascorsa su di un unico piano.
Ho bussato alla sua camera con una scusa scema : “Scusa ho dimenticato lo shampo”. Lei mi ha accolto con un sorriso malizioso, indossava  solo  la camicetta e mostrava le sue belle gambe. Ho chiuso la porta dietro di me,  l’ho presa per mano e tirata contro il mio corpo. Con la mia mano dietro la sua testa la fermavo contro le mie labbra, la mia lingua accarezzava la sua, l’altra mano tra le sue gambe. Un brivido mi raggiunse quando mi accorsi che era senza mutandine. Finimmo sul letto, sotto la camicetta aveva un reggiseno di pizzo che lasciava intravedere i suoi capezzoli come ciliegie. Una notte di fuoco, lei  era bellissima e sensuale, un dolce che mi sono gustato a piccoli morsi. I suoi lamenti di piacere erano musica per le mie orecchie e facevano aumentare l’ardore.
Abitavamo nella stessa città, lei era sposata io pure. Non era la prima volta che tradivo mia moglie, le sono rimasto fedele i primi sei anni.
Lei preferiva  vedermi a casa sua quando suo marito era al lavoro. Era rischioso, ma intrigante. Le prime due volte andò tutto bene. Andare da lei per me era sempre un’emozione grande. Mi apriva la porta già pronta con un intimo da togliere il fiato, i capelli sciolti sulle spalle e il suo sorriso malizioso. Facevo fatica a svestirmi, mi sembrava di non esserne più capace, quando finalmente ero nudo ero già  pronto per lei per ogni suo desiderio. Le piaceva tanto darmi piacere, mi chiedeva di non toccarla, ci pensava lei. Io guardavo estasiato e il piacere mi toglieva la ragione.
Quando eravamo lontani  e soli mi faceva una richiesta inconsueta. Le faceva piacere vedere il mio membro in video chat e questo le bastava per eccitarsi.
La terza volta che andai a casa sua, mentre eravamo a letto, il campanello del citofono suonò. Io le dissi di non aprire, ma lei volle andare. Rispose, era sua madre, mi disse di non muovermi dalla camera da letto che tanto lei non sarebbe entrata. Si mise l’accappatoio e un asciugamano in testa e andò ad aprire la porta.
Io nudo sul letto sentivo il mio cuore in gola. Avrei voluto mettermi sotto al letto, in un armadio, ma mi sentivo troppo ridicolo. Rimasi lì, fermo nudo sotto le coperte un’ora esatta.
Iniziai a pensare: “Perché tradisco mia moglie? Tutto ha una scadenza, non è a lunga conservazione. E’ tutto molto complicato. Perché gli uomini tradiscono le loro compagne?
La donna dopo un po’ di anni  non viene più coccolata e circondata di affetto come i primi tempi, si dà tutto per scontato. Così fanno anche le donne che spesso si concentrano sulla cura e attenzione per i figli. L’uomo così cerca avventure.
Parlo dell’amore come in azienda: merce scaduta, si cambia. Eppure io ci credevo al mio matrimonio, è stata anche una storia tormentata, ho fatto di tutto per potermi sposare con lei.
L’amore ha tante sfaccettature.  Nei rapporti di coppia entrano in causa tanti fattori, due persone sono come due universi diversi e complicati, far combaciare tutto per anni è difficile. Non è impossibile, è solo difficile.
Forse si ama quando non si conosce ancora bene l’altro, perché dentro di noi nasce l'ideale d'amore.
Quando ero giovane pensavo molto all’amore, ma avevo le idee confuse, non che adesso io le abbia chiare. Se l’amore fosse chiaro e lineare forse nessuno si innamorerebbe. E’ un sentimento irrazionale, rasenta la pazzia. Cosa provo per questa bella e conturbante collega? Spesso per vederci usciamo con amici comuni. Lei ha sempre quell’atteggiamento da super donna, mi dà un po’ fastidio, ma è così bella e sexy.
C’è l’amore, ma anche l’infatuazione, l’attrazione fisica, le affinità elettive. Io ho amato veramente solo poche persone.
Mia moglie è  una persona adorabile e tranquillissima.
Non la lascerò mai. Penso sia amore, si è trasformato ma è pur sempre amore. Ci sono troppe cose che ci legano, uno su tutti nostro figlio, un amore comune. C’è anche la gatta, io non amavo gli animali è un amore che mi ha trasmesso mia moglie, le donne hanno questo potere magico trasmettere l’amore.”
Quando lei entrò in camera da letto ero immerso nei miei pensieri e mi spaventai a morte.
“Tutto a posto se n’è andata”, disse togliendosi l’accappatoio.
Le mie prestazioni, un po’ per la paura un po’ per i miei pensieri, crollarono. Lei era serena, mi fece un caffè. Mi salutò come sempre con un bacio appassionato.
“Ciao a presto”, dissi abbassando lo sguardo. Chiusi forte la porta.
Non la rividi mai più.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Barbara  

Questo autore ha pubblicato 108 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 30-03-2014 20:55
Be' devo dire che leggendo questo bellissimo racconto mi fa un effetto molto forte, forse perchè sono a letto....ma dici delle verità assolutamente che condivido, dopo un pò la persona che hai a fianco comincia a trascurarti e noi donne forse risentiamo molto di questo è difficile amare all'infinito molto difficile, bravissima mi hai davvero molto coinvolta. :-)
amilcare stunf
+1 # amilcare stunf 30-03-2014 21:39
Mi piace la sintesi e l'analisi che dalla prima non ne rimane danneggiata. COMPLIMENTISSIM I.
nabrunindu
+1 # nabrunindu 31-03-2014 10:10
no comment, tumulto di sensazioni indescrivibili. grazie con tutte le stelle del cielo. :-) :roll:
Demetrio Amaddeo
+1 # Demetrio Amaddeo 31-03-2014 10:51
Per soffermarci a riflettere sulla nostra vita ci serve un momento di sconforto o di paura...o forse l'interruzione di un coito...insomma qualcosa di brusco...come essere sopresi dalla madre della propria amante nel più bello di un vortcice di passione...il racconto è bello perchè riesce a dare tanti spunti di riflessione...s ul valore della famiglia, sulla noia, sul rapporto sessuale che viene a mancare dopo anni di convivenza...io credo che in molti si possono immedesimare nei due "amanti" perchè molte, anzi moltissime coppie "regolari" sono coinvolti in questa situazione...e ci inganna la serenità che trasmettono marito e moglie quando passeggiano mano nella mano per le vie del centro...mentre nella testa si accende la fantasia del tradimento...
Barbara
+2 # Barbara 02-04-2014 10:24
Grazie!!!! Siete sempre presenti sotto ai miei racconti che spesso ho timore a pubblicare. Da voi sono accolta sempre con entusiasmo, ne sono felice.
Io descrivo la vita, le relazioni i sentimenti perciò non escudo nulla. Vi abbraccio forte.
Antilirico
+1 # Antilirico 17-06-2018 09:51
Bello… Una trama erotica che si intreccia in più ampi tessuti esplorativi, condensandosi in dimensioni metamorfiche e risolutive...
Barbara
+1 # Barbara 17-06-2018 16:23
Grazie, Antilirico per la lettura e il graditissimo commento.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.