Tu a differenza di lei, lo puoi evitare quell'incontro, tutte le volte che vuoi. Devi liberarti di chi ti fa male di chi fa di tutto per sembrare un agnellino. Colui che è così è solamente un pericolo, una sofferenza letale, accorciandoti la vita. Pian piano ti porta dritta in quella fossa prima del tempo e lui non torna una volta scappato dalle tue mani. Anzi, con le sue ti stringe e diventi un bersaglio colpendoti a più riprese, fino a stordirti completamente e quando succederà sarà troppo tardi per evitarlo, mordendo forte la tua lingua per non averci neanche provato. Lui è bravo a ferirti ma non a sollevarti, anche se te lo fa credere. Sto dicendo la verità, fidati, Marianna. E' un calcolatore e attende il momento giusto. Sapendo quando torni studia il suo piano a pennello recita una parte convincente. Sa di riuscire nel suo intento approfittando del fatto che sei poco felice. Appena arrivi, inizia a calarsi nel ruolo della vittima che non farebbe male neppure ad una mosca ma stai attenta perchè si traveste di morte e non la toglie finchè sete avrà. Se non si disseta veleno continuerà a sputare togliendoti il sorriso trascinandoti nella nebbia che calerà sui tuoi occhi colmi di pianto. Vivi nell'ombra che ti copre e per un istante credi ad un nuovo capitolo che si apre nell'allegria per te una svolta avviene con altri spunti migliori dei primi. Vuoi illuderti, sicuramente per cancellare residui sotterrandoli nell'inconscio. Usciranno fuori da quel recipiente che perde ricollocandosi nella vita minacciata resa soffocante mai pulita. Vivrai sbalzata da un vento fortissimo protagonista della fine. Saprà come finirà questo voler intestardisi, non ammettere d'essere avvolta, da un filo spinato. Ho narrato su quelle pagine tanto, vicende attaccate all'albero genealogico. Parlano di noi, colpite nel profondo e molte scene riapparse come un fulmine a ciel sereno. Ho poca fantasia, quindi la maggior parte del racconto è basato su fatti reali, inventati pochissimi. Scrivo perchè e credimi, nel farlo mi sforzo molto. Lo faccio per una giusta causa che si leggano le mie parole potendo servire lasciando un segno ad un cuore di ferro indisponente, augurandomi che si sciolga. Vorrei che lo leggessi e mi dicessi cosa provi mentre lo fai se hai scoperto dove voglio arrivare per centrare il punto della questione se dopo aver letto hai compreso, forse potremmo sostituire almeno alcuni pezzi senza caldissimi inverni fuori dagli orari delle stagioni. Riempiremo bottiglie, bersagli difficilissimi da colpire ma non per me e te. Fai attenzione ancora è un sogno tutto questo. Vedremo il risultato al rintocco degli orologi e della strada segnata lungo un rettilineo che ci indicherà il percorso più breve per raggiungere, quella pagina attesa per sempre

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: poesie profonde*   Sostenitore del Club Poetico dal 25-07-2013

Questo autore ha pubblicato 539 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Passione infinita
+1 # Passione infinita 12-09-2019 21:38
una persona che ferisce e fa la vittima,
non sa amare.
un saluto
poesie profonde*
+1 # poesie profonde* 13-09-2019 07:45
Esatto, buona giornata a te. Grazie

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.