Una volta, dopo l’amore, mi disse che le ragazze brune

gli facevano ribrezzo.

“Brrrr” diceva arricciando con le dita il folto pelo biondo del suo pube

e rabbrividiva con disgusto.

Diceva pure che non se lo sapeva spiegare

neanche lui il perché. Era come la paura

dei ragni o dei topi.

 

Beh, i miei peli non erano poi così tanto chiari

 ma era estate e tutto quello che spuntava lo radevo a zero.

I capelli invece li schiarivo da tempo con l’acqua

ossigenata.

 A volte basta poco a rovinare una storia.

Quel discorso fu come “ora conto fino a tre e tu ti sveglierai”

 

Si, forse è voler vedere il pelo nell’uovo (tanto per

rimanere in tema) ma non me ne pento per niente.

Qualche giorno dopo comprai l’henné nero 

e uscii definitivamente dalla sua vita.   

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Tea  

Questo autore ha pubblicato 27 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.