Quando ti ho conosciuta ho pensato dovessi essere un’onda dell’oceano, di quelle che portano a riva ciottolini vivaci e li custodiscono come fossero acquamarine.

Poi il rumore del mare ha sovrastato quello dei pensieri, è ho capito di essere nel luogo giusto.

Il mare è come una donna. Ti attrae a volte taciturna, a volte audace. Sei consapevole che avvicinarsi può essere imprudente. Ma ti aspergi, e resti in balia
dei suoi riflussi.

Abbiamo ballato insieme tutta la notte, a piedi nudi sulla sabbia.

Ti ho confessato di avere bisogno della spiaggia con una birra gelata, le gote scottate dal sole, un po’ di buona musica. E della sabbia, e di te addosso.

Mi hai guardato, e hai detto di non poter stare senza gramolata e crema solare, di desiderare la misticanza fresca e le cene infinite con le risate fino al mattino.
Di non poter fare a meno della salsuggine tra i capelli, del segno dell’abbronzatura e di me.

Quella sera in spiaggia non avevo occhi per le stelle. Cercavo di custodire con cura il tuo respiro. Abbassando la musica della risacca.

Prendemmo una casetta minuscola proprio sulla spiaggia, e da allora i nostri piedi si sfiorano nel letto. Tu racconti storie che ti presta la voce del vento,
ma i sussurri li tieni segreti per noi.

Nascosti dentro le conchiglie. E io scrivo poesie per carezzarti in quei sentieri dove solo tu puoi arrivare.

A ogni fine dell’estate, i tappeti scricchiolanti delle foglie, gli ombrelloni chiusi, la riva ventosa, trascorriamo quell’ultima notte sulla spiaggia.
A giocare con i granelli di sabbia, dopo aver fatto l’amore.

Non piacendomi i finali, torno a guardare “La Veranda di Anna” di  Karen Hollingsworth che si regge ancora a stento sopra il camino.
Sedotto dell’incantevole finestra a bovindo.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 327 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.