Ogni volta che ti guardo negli occhi, mi perdo dentro di essi, ma anche quando non li guardo, perchè tu sei i miei occhi.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Passione infinita  

Questo autore ha pubblicato 65 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Oggi commemoriamo chi ha lottato, combattuto per la libertà per la democrazia.
Povera Italia, governata da politici corrotti e poco affidabili che intascano soldi.
Siamo tutti preoccupati per la disoccupazione, per la situazione del nostro paese.
I poveri aumentano e ci si chiede come arrivare alla fine del mese.
C'è poca fiducia e poca speranza che questo sistema possa cambiare.
Tanti non hanno neanche voglia di andare a votare, abbiamo sete di giustizia chiediamo più sicurezza.
Io spero vivamente che questa data faccia riflettere, abbiamo bisogno di cambiamenti.
Mi auguro che i politici decidano di governare, non di rubare e che ci sia più onestà .
Italia, nazione piena di gente coraggiosa, piena di valori e tanta cultura.
Siamo tutti in attesa di vedere quando la nostra condizione migliorerà, intanto buona festa della liberazione, guardo quella bandiera che sventola fuori dal balcone.

31297936 2084797415132038 2402760402241847296 n
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 112 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Esiste, non esiste: chi lo sa.
Sarebbe comunque un’entità astratta.
Oppure no, è concreta, tangibile?
Mistero.
Eppure qualcuno l’ha pesata: 21 grami è il peso dell’anima!
State ridendo? Un momento…
Qualcun altro dice che invece pesa 3 etti:
pare sia questa la differenza di peso corporeo
un attimo prima e un attimo dopo la morte.
Certo che dev’essere stata dura star lì con la bilancia
aspettando l’attimo fatale…

“Dotto’, quanta anima vuole?”
“Due etti, caro”
“Due etti e 20… che faccio, lascio?”
“Va bene; incartamela, che la porto a casa”

Ecco, per me quel che si definisce comunemente anima
altro non è che la “summa” delle esperienze di vita personali.
Capisco però che questo sarebbe troppo lungo da dire o scrivere.
E allora, per comodità, definiamola pure anima.
Sempre con la consapevolezza che ogni essere umano è unico e irripetibile
e dunque, con la morte, finisce la vita e anche la cosiddetta anima.

Vite precedenti? Vite future? Metempsicosi?
Mi scuserete, ma non riesco assolutamente a credere a queste storielle!
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Andrea Guidi  

Questo autore ha pubblicato 27 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Dovremmo ritenerci fortunati qualora avessimo una persona a fianco simile a noi. Sarebbe come guardarsi allo specchio e valutare ogni pro e ogni contro della propria indole, con la differenza (non è poca cosa), che avremmo una visione contestuale di noi stessi, pronti a smussare gli aspetti spigolosi che ci contraddistinguono.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: jostance  

Questo autore ha pubblicato 66 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Arriva il momento

che nessuno più

ti tocca.

Nemmeno un bacio

ti sfiora le labbra.


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Tea  

Questo autore ha pubblicato 8 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Lo so sono una donna forte, quelle come me a volte spaventano.
Sono orgogliosa di me stessa e del mio carattere, anche se la vita mi ha ferito io mi rialzo sempre più forte di prima.
Sono sincera, non amo la falsità e credo che la verità debba trionfare sempre.
Sono cosi ' sia nel reale che nel virtuale, non indosso maschere e non ho filtri.
Non prendo in giro e sono fiera della mia personalità, di come reagisco alle varie difficoltà.
Ho imparato a difendermi, a cancellare le persone che non capiscono o non mi meritano.
In fondo vivo in pace con me stessa, con i miei pregi e le mie peculiarità.
Non devo cambiare, mi piaccio e sono una persona solare e positiva , amo la vita.
Rispetto e vivo senza troppi dubbi o incertezze, sono semplicemente me stessa.
Una donna allegra, piena di allegria e simpatia, con tanta energia da donare a chi incontro e la sa apprezzare.
29598166 2074348306176949 6852897820283363895 n
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 112 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
"Credo che l'ossimoro più imbarazzante sia: politico onesto".
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Andrea Guidi  

Questo autore ha pubblicato 27 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
29468620 2067158483562598 839675155864092672 n
Quante attese, quanto costa curarsi e sapere che invece vorresti stare solo bene.
Ormai funziona così, se puoi ti curi e se non hai la possibilità rimani sospeso nel limbo
quanto mi passerà il servizio sanitario nazionale?
Quanto dovrò pazientare, per avere quella visita o quell' esame per me vitale?
Non riesco a concepire questa distinzione tra il povero e il ricco , quell' ansia da ingoiare per potersi curare.
Saldare subito ogni analisi, o i medicinali altrimenti ti costringono a rimandare, ti devi adeguare.
Ho toccato la sofferenza assistendo anziani , raccogliendo il loro dolore tra paura e timore.
Ho aiutato un' amica durante la chemioterapia, per fortuna quel cancro poi è andato via.
È un argomento difficile da trattare, a me non resta che pregare affinché nuovi malati poco tutelati vengano curati.
Tra code e spese che non tutti possono sostenere, perché la salute non è un lusso ma un diritto indiscusso.
Non possiamo trascurare chi è in ospedale, chi lavora e ben sa come affrontare e con affetto curare quella salute che viene a mancare.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 112 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Mentre il treno accumula ritardo nella vita delle persone, io sfoglio una margherita che da qualche mese ha smesso di attendere un’ape, rassegnandosi all’eutanasia. “Mamma o non mamma” ripeto col pensiero, con la sola paura che le nostre buone intenzioni decidano una volta per tutte di rincorrere il “treno dei desideri”, lasciando ai nostri affanni una vittoria certa. In fondo Dio non è morto per i nostri capricci, ma per il peso che ci impone la falsa nobiltà delle nostre anime. Una semplice carezza può cambiare i destini di chiunque, o quantomeno raddrizzare un sorriso che non nasce nel volto ironico di chi muore ogni giorno; io, calzolaio per le mie sole scarpe, cammino in bilico su un meridiano a caso ignorando la popolazione che a stento riesce ad arrendersi all’evidenza che tutti, nel bene o nel male, dipendiamo dal nostro cuore. Questa sera sul servomuto appoggerò stanchi i vestiti che mi hanno ascoltato per tutto il giorno, lasciando infierire sul mio cuore l’inarrestabile amore che come un navigatore antico mi conduce a te. Sei il mio vestito migliore, quello che indosserò in ogni domani, quello che si appoggia su qualsiasi molecola della mia pelle, idratando la mia esistenza e rendendo la tua bellezza un marchio registrato. Vedi? Il sol pensarti mi ha fatto arrivare in un’altra stazione, in un luogo che non so nemmeno pronunciare, ma che ha tenuto in vita questo fiore e lo ha reso vissuto.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Henry Lee  

Questo autore ha pubblicato 107 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Quella volta che solo il nostro respiro lasciava tracce in aria ed a forza di rincorrere i passi dei cani abbiamo raggiunto l’America, restando imbarazzati nel vedere le insegne luminose lampeggiare come i nostri sogni da adolescenti. Tradendo la fertilità delle nostre idee siamo riusciti a corrompere il desiderio, stabilendo regole precise in linea con le nostre potenzialità. Utilizzammo un elettrodomestico a caso per pulire le nostre coscienze dal timore di essere indirizzati in un altro luogo che non fosse l’Eden, confidando sul fatto che Adamo ed Eva siano parti che saremmo riusciti senza ombra di dubbio a reggere. Già… l’America, abbiamo fatto il giro dei laghi per capire dove finisse l’acqua (se finiva), abbiamo percorso i fianchi delle montagne fino ad arrivare a toccare la roccia, che sembrava argilla ma non lo era, abbiamo camminato su strade che terminavano solo una volta raggiunto l’orizzonte, mai una volta che sia stato fermo quell’orizzonte. Tutto, qui in America, sembra ciò che non è.

Allora ci siamo chiesti chissà come amano gli americani, se anche qui impoveriscono l’uranio oppure disinnescano cuori come fanno con la pronuncia della loro erre. Oppure semplicemente si innamorano e disamorano come fa il freddo quando aggredisce il caldo in inverno per poi subìre la vendetta qualche mese dopo. In fondo l’amore è uguale per tutti a prescindere dalle bandiere e dalle leggi presenti in questa parte dell’atmosfera, dove c’è un azzurro metallizzato che non convince del tutto.

Ora, ridammi la mano e conta i secondi interminabili che ci separano da ciò che avremo ancora da vivere, ma non correre, il tempo non è mai stato così amichevole e dobbiamo approfittarne, restituiamo i mille impegni che abbiamo preso e creiamo un America tutta nostra, dove nel privilegio di amare, c’è anche quello di poterlo condividere.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Henry Lee  

Questo autore ha pubblicato 107 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Voi così sicuri  di essere nel campo giusto da arare

voi così codardi che tradite in silenzio

e imputate Maddalena come ultima

e pregate col suo nome in bocca

voi così giusti così perfetti

 scoccate poesie al miele

 e poi fingete l'amore [in silenzio ad uno sconosciuto/a]

voi che giudicate, che in fretta capitolate

 senza dolore, senza stupore

voi che avete dimenticato il sapore del mare

 il sapore triste della verità , vi accontentate

 e  piegati state  sotto le stesse macerie dei vostri sogni.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Antonia Vono*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 21-08-2013

Questo autore ha pubblicato 266 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ciò che ci differenzia da altri gruppi di animali è il cambiamento di muta, poiché tale processo avviene nella nostra mente. Come l’insetto rinnova l’esoscheletro, la psiche umana licenzia i vecchi schemi, aggiornando il sistema. Tutto ciò può risultare doloroso. Riformarsi è doloroso. Crescere, è doloroso.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: jostance  

Questo autore ha pubblicato 66 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Gioventù,

quanto in fretta passa,momento breve,carico di emozioni,sensazioni,scoperte;tutto passa in fretta,e ti ritrovi vecchietto,canuto,e il meglio è andato,giovinezza che se ne và,e niente torna indietro,si può solo andare avanti,vita veloce,tutto corresveltamente.e ci vorrebbe più tempo,per prendere le decisioni giuste,per pensare,fermarsi e riflettere,ma quando hai il senno di poi,è tardi per decidere,è tardi per tuttto.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 117 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Il realista non potrà mai avere una visione concreta della realtà, giacché le sue influenze saranno dettate dai contesti positivi o negativi dell’insieme in cui vive.
Ritengo, invece, che la sana discussione tra un ottimista e un pessimista si avvicini maggiormente a una completa forma di oggettività.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: jostance  

Questo autore ha pubblicato 66 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
È Incredibile come la medesima persona possa suscitare emozioni differenti in base alla stanza in cui si trova.
Se dovessimo osservare un assassino dentro la sua camera da letto, che dorme beatamente al calduccio sotto le coperte, salirebbe in noi disprezzo e in alcuni casi l’odio prenderebbe il sopravvento. Se lo stesso omicida fosse sul letto di un ospedale psichiatrico, avvolto solamente da una camicia di forza, scaturirebbe una forma compassionevole non particolarmente lontana dalla pietà.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: jostance  

Questo autore ha pubblicato 66 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.