Rieccoci qui, a sfidare le guance per capire da che lato farci schiaffeggiare, sorretti da un’etica agonizzante ai bordi della nostra esistenza mai così tanto periferica. Sono tornate le lucciole ad illuminare l’afa di questa pianura, avvelenata dall’arsura e dalla sterilità di argomenti che si riducono nuovamente alla sola umidità (ce ne faremo mai una ragione?). Ringraziamo quindi l’epoca in cui l’adolescenza ci ha vissuto, quando ci baciavamo così intensamente che la cianosi nei nostri volti ci implorava di smettere (e non lo facevamo mai…). Ora balliamo sulle note di suonerie lontane, coi ragazzi curvi sul niente in attesa di un pollice che non ha nulla di autostoppismo, solo cervicali destinate a perdere. Ho timore ad aver la pelle d’oca, perché non vorrei vedermi investito da un’animalista della seconda ora, quindi ti confido che se penso a te sto lievemente bene, solo un tremolìo disturba la quiete dell’epidermide, ma dicono sia positivo, che c’è gente che paga per questa sensazione (o disturbo non lo so…), e non la prova mai (ma il tempo non era denaro?). Ho affondato un ramo secco su una riva laddove il Piave comincia ad esistere, con questo ramo che sprofondava sprofondava sprofondava, tanto da farmi sentire la paura che ha provato Euchrid mentre gli schiamazzi si facevano più forti e la morte si mostrava senza mantello (non lo augurerei a nessuno). Ho lasciato quel ramo al suo destino, mentre seduto sulla zattera ho cominciato a pensare al mio di destino (se ne esiste uno). È stato in quel preciso momento che ingordo d’ogni sentimento ho emesso la sentenza, davanti ad un popolo faunistico e floreale in giacca e cravatta (senza che ce ne sia stata la necessità): è legittimo rifugiarmi nelle tue mani quando la mia mente crolla, così come lo è abbandonarmi alla vastità del mio amore quando, straripato, estingue la carestia nelle mie aride terre.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Henry Lee  

Questo autore ha pubblicato 72 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Ugo Mastrogiovanni*
# Ugo Mastrogiovanni* 19-06-2019 12:56
Etica agonizzante, sterilità di argomenti, i ragazzi curvi sul niente….Come ti capisco e come ti ammiro, peccato che siamo in pochi a pensarla cosi! Complimenti per non soltanto per i concetti, ma che per il testo redatto in un italiano prezioso.
Vincenzo Patierno
# Vincenzo Patierno 19-06-2019 13:27
un lessico fine per descrivere un stralcio di società nei tempi d'oggi, forse tanto diversa da quella di generazioni passate, che certo non avevano certi strumenti che si hanno d'oggi, nel bene e nel male
Hera
# Hera 19-06-2019 22:00
Concordo con quanto hanno detto Ugo e Vincenzo... per me dovresti scrivere un libro. Scrivi da Dio!........... .........HeRA
Ibla
# Ibla 19-06-2019 22:29
Sono d'accordo con Hera: secondo me dovresti scrivere un libro, ma forse lo hai già scritto.
Spero che tu voglia sempre condividere i tuoi pensieri con noi tutti, perché sei fonte di ricchezza interiore.
Un caro saluto da Ibla. *****
Henry Lee
# Henry Lee 20-06-2019 08:11
Vi ringrazio con tutto il cuore... scrivere un libro richiede molte più capacità e soprattutto tempo e concentrazione, che non riesco a permettermi. Vi voglio bene! HL.
Aurelio Zucchi
# Aurelio Zucchi 20-06-2019 13:03
Le frequenti annotazioni in parentesi potrebbero far supporre indecisione o scarsa convinzione di quanto scritto prima. In realtà non, ad una attenta lettura, esprimono la titubanza nel vivere in un contesto variato, troppo variato, e non soddisfacente per la propria disponibilità del proprio sentire. Non arrendersi, quindi, affrontando la realtà per come si presenta ma senza rinunciare a migliorarla
Bravo, il tema era impegnativo...
sasha
# sasha 20-06-2019 14:52
Dagli ultimi : del racconto in poi... c'è il succo di questo vivere/rifugio/ essere/amore... personalità! cosa che oggi, con tt le metafore che vogliamo... resta difficile trovare. forse, noi, ancora ci salviamo da questo vortice di nullità... ma le generazioni a venire si devono attivare! o sarà l'estinzione totale di tutto! Bel racconto; l'ho visto!!! (sapevatelo) :lol: ;-)
Aurelio Zucchi
# Aurelio Zucchi 20-06-2019 16:08
Riscrivo corretto :in realtà, ad una attenta.....

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.