STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE

CLUB POETICO

TITOLO I

COSTITUZIONE-SEDE-DURATA-SCOPI

Art.1 COSTITUZIONE

Il CLUB POETICO è un'organizzazione non lucrativa apartitica a diffusione Nazionale regolata a norma del Titolo I Cap. III, art. 36 e segg. del Codice Civile, nonché del presente Statuto. Esso si compone di 27 Articoli.

ART.2 SEDE

La sede del CLUB POETICO è a San Cesareo (RM). Il Consiglio Direttivo potrà decidere aperture di varie sedi in tutto il territorio Nazionale ed in Paesi esteri, mantenendosi nell'ambito delle leggi vigenti.

ART.3 DURATA

Il CLUB POETICO si è costituito il giorno 21/03/2011 in San Cesareo (RM) ed ha durata illimitata.

ART. 4 SCOPI

Il CLUB POETICO si prefigge i seguenti scopi:

  • Diffondere la cultura in genere ed in special modo quella poetica e letteraria;

  • Ampliare la conoscenza e gli orizzonti conoscitivi in campo poetico, letterario ed artistico, attraverso interscambio di idee, pensieri, opere, tra persone associazioni ed enti, per trasmettere l’amore per la cultura come un bene per la persona ed un valore sociale;

  • Proporsi come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo alle funzioni sociali di maturazione e crescita umana e civile, attraverso l’ideale dell’educazione permanente;

  • Porsi come punto di riferimento per quanti, svantaggiati o portatori di handicap, possano trovare nelle varie sfaccettature ed espressioni della cultura, un sollievo al proprio disagio;

  • Promuovere e divulgare iniziative culturali ed attività quali: progetti, seminari, convegni, conferenze, dibattiti, incontri, istituzioni di gruppi di studio e di ricerca, proiezioni di filmati e documenti, pubblicazioni, spettacoli, corsi di formazione, concorsi, gite turistiche e/o culturali, con l’utilizzo di sistemi informatici e supporti cartacei quali: siti internet, stampe, attività editoriali, pubblicazioni di vario genere, di bollettini informativi, di atti dei convegni, di seminari, nonché degli studi e delle ricerche compiute, per estendere la passione del mondo artistico, poetico e letterario a tutti gli appassionati della cultura per espandere i propri orizzonti e le proprie conoscenze;

  • Estendere le nostre iniziative su tutto il territorio Nazionale ed Internazionale, aprendo sedi e punti di riferimento;

  • Mettersi a disposizione di chiunque abbia bisogno del nostro aiuto o chiunque voglia proporre iniziative ed idee che da solo non potrebbe sviluppare ed attuare;

  • Tutto quanto possa essere di utilità nello sviluppo della nostra Associazione avvalendosi della collaborazione di gruppi, organizzazioni, entità pubbliche e private che operano nell’ambito della cultura e dell’arte sottolineando la propria natura di Associazione aperta ed articolata;

  • Il CLUB POETICO è offerto a tutti coloro che, interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividono lo spirito e gli ideali.

TITOLO II

I SOCI

ART. 5

Possono far parte del CLUB POETICO tutti coloro che condividono le finalità contenute nel presente Statuto, che ne facciano domanda ed inoltre persone giuridiche, associazioni, fondazioni ed enti pubblici e privati che perseguono gli stessi obiettivi. La domanda di adesione può essere presentata sia presso la/e sede/i del CLUB POETICO o tramite apposito modulo riscontrabile  nel nostro sito debitamente compilato. Tali richieste dovranno pervenire al Consiglio Direttivo. Possono partecipare al CLUB POETICO minori che però esibiscono l’accettazione di un genitore o di chi ne fa le veci legalmente.

Sono previste le seguenti categorie di soci:

a) Soci Fondatori;

b) Soci Ordinari;

c) Soci Sostenitori;

d) Soci Onorari.

Sono considerati Soci Fondatori coloro che hanno partecipato all'atto costitutivo dell'Associazione del Club Poetico.

Sono Soci Ordinari coloro che vengono ammessi a far parte del Club Poetico in base alla delibera del Consiglio Direttivo non prima di aver aderito come soci sostenitori.

La qualifica di Socio Sostenitore viene riconosciuta dal Consiglio Direttivo a coloro che sorreggeranno con finanziamenti e donazioni l'attività dell'Associazione previa domanda di adesione presso qualsiasi punto di riferimento.

Sono Soci Onorari quelle personalità che hanno reso o rendono servizi al Club Poetico o, che per ragioni connesse alla loro professionalità o al loro prestigio, il Club Poetico si onora di annoverare fra i propri soci.

I Soci Onorari sono nominati dall'Assemblea Ordinaria su proposta del Consiglio Direttivo.

I soggetti che non siano persone fisiche possono associarsi solo come Soci Sostenitori.

ART. 6

E’ dovere dei soci l’osservanza dello Statuto, dei regolamenti interi e delle delibere degli organi del CLUB POETICO stesso, oltre al pagamento delle quote di adesione annuali nella misura e nei termini determinati dal Consiglio Direttivo. Le quote sono a fondo perduto e non saranno rimborsabili in nessun caso, neppure in caso di scioglimento del CLUB POETICO, né in caso di morte, di estinzione, di recesso o di esclusione dal CLUB POETICO. L’adesione è incompatibile con l’appartenenza ad associazioni segrete o sovversive.

ART. 7

Tutti i soci maggiorenni possono essere eletti negli organismi dirigenti ed in quelli di garanzia, di qualsiasi istanza o livello del CLUB POETICO. Tutti i soci verranno tenuti al corrente dei servizi che il Consiglio Direttivo deciderà.

ART.8

I soci potranno partecipare alla vita ed alle attività del CLUB POETICO e cooperare al suo potenziamento morale e materiale.

ART.9

I soci hanno l'obbligo di mantenere un comportamento legale e dignitoso che non contraddica gli scopi del CLUB POETICO e che sia rispettoso verso gli altri soci.

ART.10

Le prestazioni dei soci non sono retribuite, sono però rimborsabili a singoli soci le spese sostenute e documentate per l'effettuazione e lo svolgimento di progetti e l'impegno fattivo nell'ambito del CLUB POETICO stesso.

ART.11

Ogni socio ordinario esercita il diritto di voto per l'elezione del Presidente che avverrà ogni dieci anni, oppure in sede di carica vacante ed elegge altresì i componenti del Consiglio Direttivo e degli altri organi facenti parte del CLUB POETICO stesso. Il socio sostenitore, senza diritto di voto, può partecipare come auditore alle assemblee e sostiene l’associazione CLUB POETICO con donazioni annuali.

ART.12

È diritto di ogni socio conoscere tutti i dati amministrativi e di bilancio del CLUB POETICO.

ART. 13

L'adesione di gruppi autonomi ed organizzati è subordinata all'accettazione del presente Statuto ed all'obbligo di aggiungere alla loro denominazione quella del CLUB POETICO. Non possono esistere due Associazioni Culturali “CLUB POETICO” nello stesso territorio, salvo autorizzazione del Consiglio Direttivo. La costituzione di un gruppo locale deve essere approvata dal Consiglio Direttivo.

ART.14

Perde lo status di associato chiunque venga meno ai doveri indicati nel presente Statuto o chi compia atti infamanti o contrari allo spirito del CLUB POETICO. L'esclusione verrà determinata e deliberata dal Collegio dei Probiviri che, dopo aver sottoposto tale delibera al Consiglio Direttivo, procede alla cancellazione del socio dal libro delle adesioni. Il socio espulso può presentare ricorso scritto al Collegio dei Probiviri entro trenta (30) giorni dalla comunicazione scritta del provvedimento di espulsione. Il socio espulso decade immediatamente da tutti gli organi di rappresentanza del CLUB POETICO. Il Collegio dei Probiviri decide inoltre su tutti i reclami proposti dagli associati con provvedimento insindacabile. La qualità di socio si perde, inoltre, per decesso, dimissioni o indegnità. Il diritto di recesso può essere esercitato mediante domanda presentata al Consiglio Direttivo che, previa delibera, procede alla cancellazione del socio dal libro delle adesioni.

TITOLO III

ORGANI DEL CLUB POETICO

ART. 15 GLI ORGANI

Gli organi del CLUB POETICO sono:

  • Assemblea dei soci
  • Il Consiglio Direttivo
  • Il Collegio dei Revisori dei Conti
  • Il Collegio dei Probiviri

ART. 16 DURATA DEL MANDATO DELLE CARICHE SOCIALI

Le cariche sociali hanno la durata di dieci anni ed i membri possono essere rieletti.

ART. 17 PROVVEDIMENTO DÌ ANTICIPATA CESSAZIONE DÌ ORGANI COLLEGIALI E CARICHE SOCIALI

1)     Nel caso di dimissioni di un organo collegiale nella totalità o nella maggioranza dei suoi componenti, esso si intende decaduto ed il Consiglio Direttivo nomina un Commissario che provvederà all’ordinaria amministrazione ed indirà le elezioni del nuovo organo entro il termine di sei mesi:

2)       Nel caso sussistano gravi ragioni, su proposta del Segretario, il Consiglio Direttivo può:

deliberare la decadenza di un organo collegiale e nominare un Commissario con l’incarico di indire le elezioni entro il termine di sei mesi dalla data di deliberazione,

disporre lo scioglimento del vincolo associativo della sede interessata

3)   Nei casi in cui ai commi 1 e 2, se riguardano il Consiglio Direttivo, provvedono rispettivamente il Consiglio ed il Collegio dei Probiviri.

ART. 18 ASSEMBLEA DEI SOCI

L'Assemblea dei Soci è il massimo organo deliberativo, cui compete la definizione degli indirizzi generali e programmatici del CLUB POETICO. Essa si riunisce almeno una volta l'anno. Spetta al Presidente la sua convocazione ordinaria e straordinaria, che va comunicata almeno 30 giorni prima alle organizzazioni regionali tramite comunicazione scritta, pubblicazioni sul sito o per e-mail. Tale convocazione deve riportare data, ora e luogo della convocazione. L'Assemblea dei Soci può essere convocata su richiesta di almeno due terzi dei medesimi. Elegge tra i soci, i membri del Consiglio Direttivo, a scrutinio segreto o per alzata di mano con la maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto presenti in regola con le quote associative, mentre delibera le modifiche dello statuto e non dell’atto costitutivo, con la maggioranza dei due terzi degli aventi diritto al voto presenti. Non possono partecipare alle elezioni gli associati che, seppure in possesso dei requisiti di cui sopra, non abbiano raggiunto la maggiore età prevista dalle leggi elettorali vigenti. Allo scadere del decimo anno di funzione, il Consiglio convoca l'Assemblea dei Soci, la quale nomina una commissione, che presiede le elezioni, dispone l'elenco degli associati con diritto al voto, predispone le schede e nomina gli scrutatori. Le votazioni avverranno seguendo un regolamento interno definito dal Consiglio Direttivo. In prima convocazione, l'Assemblea è regolarmente costituita qualunque sia il numero degli aderenti presenti. Il voto deve essere singolo e non sono previste deleghe. (rif. Decreto Legislativo n.460 del 4/12/1997). L'Assemblea può essere convocata anche fuori della sede sociale. L'Assemblea delibera sul rendiconto ed approva il bilancio annuale del CLUB POETICO. Essa delibera sulle finalità, gli scopi e l'azione del CLUB POETICO, individua l'indirizzo programmatico, procede alla verifica dei risultati conseguiti dall'Ufficio di Presidenza, inoltre l'Assemblea può modificare lo Statuto, può deliberare sullo scioglimento anticipato, sulla liquidazione e su ogni altra questione sottopostale dal Presidente od eventuali Commissioni di vigilanza (se esistenti).

ART. 19 IL CONSIGLIO DIRETTIVO

il Consiglio Direttivo è formato dalle seguenti cariche

IL PRESIDENTE

IL VICE PRESIDENTE

IL SEGRETARIO / TESORIERE

2 REVISORI DEI CONTI

2 COLLEGIO DEI PROBIVIRI

Il Consiglio Nazionale è l'organismo di rappresentanza delle diverse componenti culturali e territoriali presenti nel CLUB POETICO ed è eletto dall'Assemblea. Tutti i soci possono essere eletti nel Consiglio Direttivo. Nel suo interno il Consiglio nomina i membri che ricopriranno le cariche sopra specificate.

Il Consiglio ha il compito di:

- realizzare i fini statutari

- approvare il bilancio annuale preventivo e consuntivo da sottoporre all'Assemblea dei Soci

- ha tutti i poteri  di ordinaria e straordinaria amministrazione

- stabilire gli importi delle quote annuali delle varie categorie di soci

Il Consiglio elabora i piani ed i programmi necessari all'attuazione degli orientamenti e delle decisioni congressuali. Esso è composto da un minimo di 3 ad un massimo di 7 membri. Il Consiglio Direttivo deve essere convocato dal Presidente almeno una volta l’anno o su richiesta di due terzi dei Consiglieri.

ART. 20 IL PRESIDENTE

Il Presidente è il garante politico, legale e processuale del CLUB POETICO. Egli convoca e presiede l'Assemblea dei Soci e ne assicura il regolare funzionamento. Adotta tutti i provvedimenti e le iniziative che appaiono necessari per il raggiungimento degli scopi sociali. Ha il mandato di agire, intervenire e resistere sia in giudizio, sia nei procedimenti innanzi alle Autorità indipendenti di controllo e vigilanza con tutti i poteri e facoltà previsti dalla legge, nei confronti di terzi nei giudizi riguardanti il perseguimento delle finalità statutarie Può aprire, movimentare e chiudere conti correnti bancari e postali, può chiedere fidi e fidejussioni per la realizzazione delle attività statutarie Può delegare con procura speciale parte delle sue funzioni per singoli provvedimenti . Può proporre all'Assemblea congressuale la nomina di un Presidente Onorario del CLUB POETICO. Individua, anche su proposta del Consiglio Direttivo, le Associazioni, gli Enti, gli organismi che operano in ambiti e con principi similari a quelli del CLUB POETICO.

ART. 21 IL VICE PRESIDENTE

Il Vice Presidente coadiuva il Presidente, nell'esercizio delle sue funzioni.

ART. 22 IL SEGRETARIO / TESORIERE

Il Segretario/Tesoriere esercita tutte le funzioni organizzative. Assiste il Presidente ed il Vice Presidente al coordinamento organizzativo delle iniziative. Esegue le deliberazioni adottate dagli organi del CLUB POETICO. Esercita funzioni specifiche delegate dal Presidente e dall'Assemblea dei Soci. Egli provvede alla proposta dei componenti della Segreteria che sottopone all'approvazione del Consiglio Direttivo. La Segreteria è strutturata in vari dipartimenti tematici la cui responsabilità è affidata agli stessi componenti, a seguito di espressa delega conferita dal Segretario e ratificata dal Consiglio Direttivo. I responsabili dei Dipartimenti assumono anche la responsabilità operativa degli stessi, relativamente allo sviluppo delle tematiche di pertinenza dei Dipartimenti di competenza, le quali sono individuate dal Consiglio Direttivo su proposta del Segretario in accordo con il Presidente. Redige i bilanci ed i rendiconti con responsabilità di tutte le operazioni e gli adempimenti di carattere amministrativo, tributario e contabile, partecipa alle riunioni dell'Assemblea dei Soci. I bilanci del CLUB POETICO sono pubblici. Ha inoltre il compito di soddisfare le esigenze economiche del CLUB POETICO. Acquisisce le entrate ordinarie e straordinarie del CLUB POETICO e provvede alle relative spese, secondo i principi stabiliti dall'Ufficio di Presidenza. Provvede a pubblicare periodicamente l'elenco dei contributi ricevuti dal CLUB POETICO, costituisce un fondo di riserva per eventuali restituzioni di somme che dovessero essere deliberate dall'Ufficio di Presidenza. E’ responsabile della regolare tenuta dei libri contabili. Prende in consegna i beni mobili ed immobili del CLUB POETICO e mantiene aggiornati i libri degli inventari e coadiuva il Presidente nelle operazioni bancarie. Partecipa alla stesura del bilancio. Ad egli è affidata la responsabilità e la gestione del patrimonio del CLUB POETICO, nel rispetto delle leggi vigenti.

ART. 23 I REVISORI DEI CONTI

Il revisore dei conti è una figura legale operante all'interno di un organo collegiale, il collegio di revisione di conti, il quale ha funzione di verifica, analisi e valutazione sistematica delle transazioni e della situazione economica del CLUB POETICO, così come della sua contabilità, negli archivi contabili e negli altri documenti finanziari. Si tratta di un'attività operata a posteriori, il che significa che il lavoro dei revisori non ha alcun contraccolpo sugli affari o sulle operazioni correnti. Obiettivo principale del revisore dei conti è stabilire, tramite un rapporto accurato, se i conti annuali e la contabilità quadrano, se sono stati regolarmente calcolati e se sono conformi alla legge. I revisori vengono eletti dall'Assemblea dei Soci in numero di 2 incaricati e sono tenuti, per conto di questa, a realizzare accertamento serio e preciso dei conti annuali del CLUB POETICO. Essi testimoniano inoltre, nella loro relazione, di aver analizzato i conti annuali delle entrate e delle spese e invitano l'Assemblea dei Soci, in relazione ai risultati, all'approvazione o rifiuto di tali dati. Nel caso in cui dovessero manifestarsi delle incongruenze, i revisori sono tenuti alla segnalazione di queste all'Assemblea, sottoponendo prima, comunque, al Consiglio Direttivo, dei correttivi per cercare di risolvere la situazione.

 

ART.24 IL COLLEGIO DEI PROBIVIRI

Il collegio dei Probiviri è il massimo organo giudicante e consultivo del CLUB POETICO ed è costituito da membri eletti all'interno del Consiglio Direttivo. Questo organo è formato da due membri effettivi ed uno supplente. Il Collegio giudica, in particolare:

1.        sui ricorsi contro lo scioglimento di organi sociali e contro la decadenza di essi deliberata dagli organi competenti

2.        sui conflitti di competenza tra gli organi del CLUB POETICO.

3.        sui ricorsi contro provvedimenti disciplinari, adottati dal Consiglio Direttivo

In sede consultiva il Collegio dei Probiviri si pronuncia sulle questioni che il Presidente ed il Consiglio Direttivo deferiscono al suo parere. Le deliberazioni assunte sono riportate in un processo verbale firmato da tutti gli intervenuti. Il Collegio può visionare tutti i documenti sociali relativi alla trattazione sottoposta alla sua valutazione chiedendo agli organi centrali e periferici del CLUB POETICO che vengano esibiti.

Può invitare le parti a comparire per deporre, anche separatamente, sulla materia del contendere e richiedere testimonianze e deposizioni che dovesse ritenere necessario assumere. Le motivate decisioni del Collegio dei Probiviri devono essere prese a maggioranza entro 40 (quaranta) giorni dalla data dell'incarico o dalla ricezione del ricorso e devono essere notificate per iscritto agli interessati a cura della Presidenza. I Probiviri possono partecipare senza diritto di voto al Consiglio Direttivo.

TITOLO IV

LA GESTIONE FINANZIARIA

ART.25 IL BILANCIO

Ciascun livello del CLUB POETICO è finanziariamente autonomo e responsabile della propria amministrazione. L'esercizio sociale decorre dal primo gennaio al trentuno dicembre di ogni anno. Entro la data di approvazione, il Segretario predispone il bilancio di previsione per l'esercizio successivo e la relativa relazione. Il bilancio di previsione deve evidenziare la situazione finanziaria ed economica. Il bilancio di previsione deve essere sottoposto alla valutazione ed approvazione del Consiglio Direttivo. Il Segretario, al termine dell'esercizio provvede alla redazione del bilancio e lo sottopone all'approvazione del Consiglio Direttivo entro il 30 aprile dell'anno successivo a quello in cui il bilancio si riferisce. È fatto divieto di dividere i proventi dell'attività tra gli associati, anche in forme indirette. L'eventuale avanzo economico deve essere esclusivamente reinvestito per il finanziamento delle attività istituzionali previste dal presente Statuto. L'Autofinanziamento è consentito nella più assoluta trasparenza ed in aderenza al codice etico del CLUB POETICO.

TITOLO V

PATRIMONIO E RISORSE ECONOMICHE

ART.26 LE RISORSE ECONOMICHE

Il patrimonio sociale è costituito da quote associative, beni mobili ed immobili contributi di enti, istituti, organismi nazionali e locali, elargizioni da privati. Fondi per manifestazioni forniti direttamente od indirettamente con sovvenzioni statali, regionali, comunali e comunitarie. Il CLUB POETICO  può ricevere donazioni, lasciti testamentari e contributi di terzi, proventi marginali di carattere commerciale e produttivo, ogni altro tipo di entrate ammesso dalle leggi vigenti nazionali e regionali. Le erogazioni liberali in denaro e le donazioni sono accettate dal Consiglio Direttivo del CLUB POETICO che delibera sulla loro utilizzazione, in armonia con le finalità statutarie del CLUB POETICO. Le convenzioni con Associazioni, Enti pubblici e privati sono stipulate dal Consiglio Direttivo. Il CLUB POETICO  può stipulare contratti di collaborazione e cooperazione con Istituti e privati. Il CLUB POETICO può assumere dipendenti nei limiti previsti dalle leggi sul volontariato e/o associazionismo, nelle forme previste dalle disposizioni di legge.

TITOLO VI

SCIOGLIMENTO-CESSAZIONE-ESTINZIONE

ART.27

L'Assemblea Nazionale, allorché verifichi l'impossibilità di perseguire gli scopi statutari, può deliberare a quota 4/5 dei voti, lo scioglimento del CLUB POETICO. All'atto dello scioglimento il Consiglio Direttivo, in sua vece, il legale rappresentate, provvede alla nomina di uno o di più liquidatori, preferibilmente tra i soci, stabilendone i compiti ed i poteri. All'atto di scioglimento, cessazione ed estinzione, si opererà in adempimento dell'art.3 comma 1 della legge 383/2000, è fatto obbligo al CLUB POETICO di devolvere il patrimonio residuo ad altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale od a fini di pubblica utilità, sentito l'organismo di controllo di cui all'art.3 comma 190, legge 23/12/1996 n. 662, salvo diversa destinazione imposta dalla legge. Le basi associative non avranno diritto di pretendere alcuna quota del patrimonio sociale né restituzione della quota associativa.

 

  • Staff del Club Poetico e dell'Associazione culturale Club Poetico
  •  
  • Agostini Enzo - Presidente dell'Associazione e Amministratore del sito.
  • Agostini Linda . Vice Presidente
  • ​​Aloidi Anna - Segretario e Tesoriere dell'Associazione
  •  
  • Atri soci e sostenitori consultare il link nel top menù

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.