Millenovecentonovantasette
quattro anni,
l’aria intrisa di profumi partenopei
è solo una stazione
aspettavamo e basta
era di passaggio come noi
tutte le volte
un treno che non prendevamo mai.

Non ci sono più molte poesie
per i treni che passano
solo una fotografia da finestrino a finestrino
di tanto in tanto,
e il conducente che ne sa della sua filosofia
sui binari
un treno per andare, un treno per tornare
tutte le volte
e noi lo guardavamo e basta
passare
un gigante di ferro
veloce come niente prima
a togliere il respiro
tutto vuoto
da riempire di cose da portare altrove.

Troppo piccola per capire
mani nelle mani
adesso che sarebbero le mie a coprire le sue
ci sarebbe da chiedersi
cosa lasciasse o cosa cercasse in quei treni senza sosta.

Un tempo andato in corto che si ripete
tutte le volte
e non ho mai trovato la risposta alla domanda,
in un mondo di memorie
un tempio di metallo che sfreccia
sposta e ricompone
le persone.

l’aveva visto dalla prima volta
tutte le volte
leggeva lei, da fuori
in un treno le memorie di mille
come a far scorrere le pagine di un libro
a suon di rotaie
assimilandole tutte in solo battito di ciglia
in una sola piccola stazione.

Un treno per il futuro
un treno dal passato 
che non tornava mai
e lei lo sapeva.

E come allora
tutte le volte
per ogni treno che passa oggi,
c'è un suo pensiero su ogni vagone
per ogni treno che prendo
lei che aspetta all’altra stazione.1 premio

Profilo Autore: Lehel  

Questo autore ha pubblicato 21 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Silvana Montarello*
+1 # Silvana Montarello* 17-07-2017 14:20
Complimenti primo posto meritato, testo molto profondo e bello, Agnese ti ha ispirato molto bene, ciao.
Lehel
+2 # Lehel 17-07-2017 15:03
Grazie Silvana,
Aita Carla
+1 # Aita Carla 17-07-2017 21:41
E te lo sei meritata il terzo posto! Complimenti!


Carla
Aita Carla
# Aita Carla 19-07-2017 22:00
Hem...primo anche tuuuuuuuuuu!
Loris Marcato
+2 # Loris Marcato 18-07-2017 09:43
Bellissimo testo.
Complimenti e congratulazioni!
Un saluto, ciao.
mybackpages
+2 # mybackpages 18-07-2017 10:01
Un testo molto bello, scritto con assoluta padronanza di linguaggio. Abbinare i ricordi al viaggio e al treno è la cosa che mi è piaciuta di più e la chiusa mi è sembrata molto incisiva. I mei complimenti per il risultato.
Ibla
+2 # Ibla 18-07-2017 21:00
Mi è piaciuta tantissimo!
Avendo lasciato la mia città, tanti anni fa , proprio su di un treno.
Ti posso dire che ci ho lasciato tante lacrime.
Onorata di aver condiviso la prima posizione con te.
Rita Stanzione*
+2 # Rita Stanzione* 19-07-2017 21:22
Immagini che sanno raccontare, a tratti nitide e a tratti fuggenti. Molto bello l'accostamento dei viaggi alle pagine di un libro, che scorrono. Complimenti.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.