C'era una volta
una bimbetta,
cappuccio rosso
e poca fretta.

"Vai dalla nonna,
non ti voltare,
il pane e il vino
è in quel cestino".

"Ma che bel viale,
ma che bei fiori,
correr non posso
alla casetta,
oh che bel lupo
e che sguardo cupo!"

dopo un sorriso
e un fior reciso
il lupo corse
dalla nonnetta
e in un boccone...
giù nel pancione!

cuffia e gonnella
e una mantella
ecco il suo trucco
col controfiocco

-La porta è aperta-
entrò stupita
quella bambina
un pò svampita

"Che occhi grandi,
che orecchie grosse,
che mani larghe,
che bocca enorme!"

e giù anche lei
come un dolcetto,
fu proprio sazio,
a letto, a letto!

un cacciatore
fiutò qualcosa
in quel russare
di chi riposa

    "Ma questo è il lupo!
    dov'è la nonna?
    che fò, lo sparo
    o ci guardo dentro?"

coi forbicioni
ne aprì la pancia,
ne uscì la nonna
un pò malconcia

ne uscì la bimba
disobbediente,
da quel momento
più intelligente







1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Manuele  

Questo autore ha pubblicato 27 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.