Il treno correva veloce
      e gli inconsapevoli bimbi scherzavano,

             ma sui corpi..

     il crudele pensiero
     serbava piani mortali.

     Pallidi e scheletrici
      corpi tremanti,

    ove un tempo la bellezza
    la sua impronta avea impresso,

    schiacciati dall'altrui perverso volere,
   alla morte si avviarono.

   Impetuosa incalzava la fine,

   ma le giovani madri
   nel giocoso sorridente abbraccio,
   celavano.....ai figli innocenti.

   Nell'acre fumo moriva
   l'umana dignita';

  nell'acre fumo svanivano
   i sogni piu' ambiti

  ed il vento soffiava
  sull'atroce e disumana Storia.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Annamaria Latini  

Questo autore ha pubblicato 57 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.