Sento ancora i suoi piccoli passi.
Era gracile, era dolce
era mia madre
che arrivava ogni notte
a rimboccarmi le coperte,
baciandomi teneramente.
Era mia madre.
Piansi tanto
il giorno che se ne andò.
Mi crollò il mondo addosso,
tutto sembrava irreale.
I miei pensieri viaggiavano
fra le nuvole.
Avrei voluto dirle tante cose...
Era mia madre.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: RAFFAELLO CONCA*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 680 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sognatrice
+1 # Sognatrice 18-02-2021 10:16
Bellissima dedica.
Saluti
Morgana*
+1 # Morgana* 19-02-2021 18:54
Amara ed intensa.... Complimenti
Michelina*
+1 # Michelina* 20-02-2021 09:29
Delicata e toccante, un saluto.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.