spine e incenso sul luogo che soffre di vertigini 

il pascolo generoso di un dio che sceglie prima i morti
e poi ci seppellisce con la testa rivolta
sul monte più basso

un viandante zoppo raccoglie un seme
dal marciapiede
per poi accorgersi
che era solo un fiore.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Kate  

Questo autore ha pubblicato 10 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Simone
+2 # Simone 26-03-2020 11:24
Se questo è il presente la tua poesia ne coglie tutta la drammaticità del suo essere al di sopra forse anche di chi sceglie..se é lui a scegliere ..forse il dubbio aiuta a vederlo diversamente.
ti apprezzo per come ti poni e ciò permette alla tua poetica di non essere mai un punto fermo....confon de la tua sensibilità...f ino a dissolvere le differenze...ci ao Kate ...
Kate
+1 # Kate 26-03-2020 12:52
Grazie di cuore, Simone, sempre molto acuto, generoso e puntuale. Con riconoscenza...
Silvana Montarello*
+1 # Silvana Montarello* 27-03-2020 17:20
Be direi che dal seme nascono i fiori, bellissima poesia. bravissima.
Kate
# Kate 28-03-2020 14:37
Grazie di cuore, Silvana, sempre gentilissima e generosissima.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.