Solo con me
io e le mie poesie
a lacerarmi
masturbarmi il cervello
oltraggiarmi
lasciare una traccia
del fermento
del cuore che piange
attimi di gioia
viaggi senza ritorno
illuso e confuso
sul filo dell’inchiostro
fino a quando
finalmente
prendono forma le parole
dal frullatore 
di un’anima piegata
sul male e sull’amore
incosciente e lacerata 
centrifuga pensieri
che si adagiano sul foglio
e da uomo qualunque
divento poeta
nudo
delle mie complessità
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Demetrio Amaddeo*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-11-2020

Questo autore ha pubblicato 273 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

paolo di cristofaro
+1 # paolo di cristofaro 11-04-2015 10:02
sincero e sentito questo tuo viaggio dentro la poesia!
simone corrieri
+1 # simone corrieri 11-04-2015 21:34
Parlare di poesia evitando concetti banali non e 'semplice ,
molto bella e personale questa tua riflessione interiore .
RAFFAELLO CONCA*
+1 # RAFFAELLO CONCA* 11-04-2015 22:47
Molto bella
nabrunindu
+1 # nabrunindu 12-04-2015 18:13
è verissimo, bravo! molto bella e vera!
Sara Cristofori
+1 # Sara Cristofori 13-04-2015 20:39
avrei voluto scriverla io tanto mi corrisponde...

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.