Notte che non vuol morire
appigli di sogni svaniscono,
notte tra le stelle
cavalcano orizzonti
in cerca di meteore e pianeti,
afflitti da solitudini elemosinate,
da corridoi asettiche,
da bicchieri di cristallo
frantumati da una vibrazione,
incollati i pezzi al posto dell'amore.
Scorre a fiumi il sangue.
Fragile debole anima
senza coraggio
cadi leggera
in mille pezzi
uno scossone.
Fragile e delicata
esplodi in tanti
piccolissimi pezzettini
impossibile rimetterli insieme
e mi ritrovo a raccogliere
inutili mucchi di fragilissimi
pezzi di anima.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Silvana Montarello*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 30-04-2013

Questo autore ha pubblicato 794 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

conca raffaello*
+1 # conca raffaello* 15-05-2020 19:10
La fragilità è una brutta cosa ma va combattuta
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 02-07-2020 18:59
Grazie di cuore, a volte e difficile combatterla, grazie.
Carmine Ianniello
+1 # Carmine Ianniello 17-05-2020 14:15
La notte, con un po' pazienza "morirà", nascerà un nuovo giorno ma poi, sorgerà una nuova notte... la luna sarà testimone dei quei fragilissimi pezzi d'anima.... delicatissima poe... ciao Silvana
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 02-07-2020 19:00
Grazie Carmine grazie di esser passato, grazie infinite.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.