Era di un azzurro vivo

lo guardavo dalla terrazza grigia

del condominio

rondini, tortore e gabbiani

erano gli ospiti che banchettavano

all’allegro simposio della libertà

guardavo questo tutto ed in esso

volevo perdermi volando anch’io

tra i tetti e tegole lasciando che la terra

marcisse nelle sue costrizioni

occhi chiusi mi tenevano appeso

a quel volo libero

era solo l’immaginazione di un momento

dispersa dall’istantanea della realtà.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Enrico Barigazzi  

Questo autore ha pubblicato 97 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Morgana
# Morgana 11-07-2020 19:39
Intensa e vera
pagine perdute
# pagine perdute 12-07-2020 09:30
apprezzo la seconda e la quarta strofa...meno le altre due.
cari saluti
Sognatrice
# Sognatrice 12-07-2020 11:20
L'immaginazione spesso fa vivere momenti meravigliosi...

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.