La luna era appesa ad un aquilone, 

oltre l'orizzonte, 

mentre le onde giocavano a nascondino, 

sotto il mare.

Un bambino 

stringeva forte il filo dell'aquilone, 

per non lasciarselo sfuggire,

ma il vento era forte

e voleva portarselo via. 

Stringeva stringeva il filo 

e correva correva il bambino, 

inseguendo il vento, 

così che il filo non rimanesse teso

e il vento non se lo portasse via.

Correva correva anche  il tempo

e cresceva cresceva il bambino, 

mentre la luna 

si staccava dall'aquilone.

La luna era sopra l'orizzonte

e appesa al cielo,

quando un uomo 

cercò di riprenderla

con  l'aquilone. 

Il vento era debole 

e la luna  piena 

che allumava 

più delle lampare dei pescatori, 

ma l'aquilone volò basso 

e la luna restò lontana, 

perché lontana

l'età della leggera innocenza.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ardoval  

Questo autore ha pubblicato 11 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.