Tornò a piovere,
l'acqua s'appoggiò sulle grondaie,
danzò sui balconi,
scivolò piano sulle finestre.
Sulla brulla terra andò
a disegnar pozze.
Rigagnoli formò tra cumuli di pietre
e stradine intinte d'erba.
Passeri e gazze,
che nelle fronde degli ulivi trovavano riparo,
allo spuntar dei raggi del sole
s'inchinarono all'arcobaleno
e a ristorare la lunga
sete s'approssimarono
in gaudenti cinguettii.
Gocce solitarie saltarono
giù dalle foglie delle viti.
Dai filari dei vigneti forte salì
un odore di bagnata polvere
e dall'aria gradevole,
fresca d'un giorno piovoso,
d'improvviso tornò
a imperare il caldo,
padrone assoluto
di quei campestri luoghi.
Si colorarono di tenui sfumature
rosse e di gialle righe,
le pale dei fichi d'india.
Le nere olive alla luce luccicarono
come gemme d'oriente.
Mezzo dì giunse,
cantarono felici le cicale
a sfidar quasi l'umano udito.
Scuri serpentelli avvinghiati
ai tralci sorrisero impertinenti.
I cingoli dei trattori ruppero l'armonia
e fra marroni nuvole
si persero.
L'ora venne del meriggio.
Risuonò ancor tra i campi,
delle cicale l'imperterrita melodia.
Lento scese,
tra sfumature d'arancio appese in cielo,
l'astro celeste che tutto illuminava e
dopo un lungo viaggio dall'oriente,
all'orizzonte andò a dormire.
Fu così che, fra l'euforia dei grilli,
la notte, prese il posto dei diurni colori
e io dal mio piccolo rifugio
tutto questo estasiato
osservai,
aspettando che
un nuovo cerchio
la vita disegnasse.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Giancarlo Gravili  

Questo autore ha pubblicato 201 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Aurelio Zucchi*
# Aurelio Zucchi* 28-10-2021 11:52
Immagini ed atmosfere degne di una penna importante. L'epilogo disegna quel tempo dell'attesa di qualcosa che vorremmo "nuova" e che invece si ripeterà già vista. Ciao amico!
Marina Lolli
# Marina Lolli 28-10-2021 22:31
Questa poesia è bellissima, suscita emozioni intense e riporta alla memoria lo stile dei più grandi.Le immagini i colori i suoni sono così vividi che quasi ci si dispiace quando si arriva al termine della giornata.
Sono proprio felice di aver letto questi versi, mille grazie ,Marina
Giancarlo Gravili
# Giancarlo Gravili 04-11-2021 21:17
Grazie amici dei gentilissimi commenti e una buona serata...
Ibla
# Ibla 04-11-2021 21:34
Belle immagini in questi versi che catturano la mente proiettandola in questo lungo giorno.
Un saluto da Ibla.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.