Non ambra (è troppo bella) ma tramonto,
solo tramonto va chiamata questa luce.

I controllori sporchi fanno il loro lavoro
mentre i bombi pizzicano il germoglio.

E tutto muore nel giallo morto
anche se azzurra era la camicia ben stirata
dal fumo bianco dell'antico ciliegio.

Si aprono sulla crosta della primavera le
camicie dei soldati a sembrare fiori -
A fatica, ma poi
scendono di scatto
anche i finestrini delle corriere verso Leopoli.



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alberto Automa*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 24-02-2012

Questo autore ha pubblicato 1055 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Stornello Meneghino
+1 # Stornello Meneghino 25-04-2022 13:40
Nella sua tragicità descrive un fotogramma che riecheggia nel cuore come le bombe del nemico. Molto toccante. Molto bravo
Alberto Automa*
# Alberto Automa* 28-04-2022 20:16
...gentile a soffermarti ed a lasciare un commento così appagante... grazie dell'attenzione e un saluto :-)
Albert

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.