Hai visto tu i ratti nascondersi
Tra le sudice vesti della città
Dai gatti e dai cani nelle strade?


Li hai visti tu diffondersi
Con pestilenziale fluidità
Con quell'orrido odore che ci invade?


Li ho visti camminare sull'asfalto
Fuggendo dalla luce del lampione
Con lente strazianti cantilene nella voce


Quando catene taglienti di pioggia dall'alto
Gli disciolgono le case di cartone
E scendono nelle loro cantine senza luce


Quando correnti scoperte li folgorano
Mentre forano e rosicchiano coi denti
Scavando con languore nel rame


Li ho visti quando le folle passano
Cedendogli oro per farli contenti
Ma loro l'oro lo divorano per fame


Li ho sentiti urlare
Fino a lacerarsi i polmoni
Negli angoli più abissali della notte


E gli ho sentiti gelare e tacere
Finché dalle strade non giunsero più suoni
Sapevo che erano finite le loro lotte
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ealain  

Questo autore ha pubblicato 70 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.