Ti
ho trovata in una piega di dolore
dove l'anima si raggomitola
e si avvicina al cuore
e lì,  
lui la coccola.


Sai,
ogni attimo che scioglie un po' di neve
è calore che serve all'esistenza
e di questo che a me dai, per quanto breve
io,  non posso  ormai farne più senza...

Allora,
 lasciami  contare
ad uno ad uno i tuoi neri capelli
e se sbaglio il conto, fammi ricominciare:

ci passerei la vita, 
con i tuoi fili tra le dita
a contare e ricontare.

Non cambiare mai,
i tuoi gesti, il tuo essere, sono latte caldo
che bevo quando rimango solo
per  cancellare il freddo ed il suo brivido ...

Restami accanto
e sarai  per me foglio e inchiostro,
per scrivere i  versi   migliori 

di quest'Amore nostro.

Adesso...



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: bruno leopardi  

Questo autore ha pubblicato 72 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Paola Pittalis
+1 # Paola Pittalis 28-01-2013 16:56
bellissima :-) ciao
ugo ciccetti
-1 # ugo ciccetti 28-01-2013 21:57
ci stanno troppi aggettivi possessivi che potevi levare (tuoi capelli gesti....etc... .a meno che non si voglia enfatizzare risultano cacofonici); Ripeti i pronomi personali io, tu....a meno di enfasi ma in questo caso sarebbe malriuscita, da eliminare anche quelli. "e di questo che tu a me dai,per quanto breve io, non posso ormai farne più senza..."Classi co esempio di cacofonia assoluta che sarebbe più snella con semplici modifiche difettive: "e di questo che mi dai, per quanto breve sia, non potrei ormai farne più a meno".
bruno leopardi
+1 # bruno leopardi 28-01-2013 22:33
Egr. Ugo,
grazie per i consigli.
Io, scrivo per esprimere sensazioni ed emozioni e spesso lo faccio male, sono consapevole.
Ho poca cultura e scuola alle spalle se escludiamo la vita.
E questo ovviamente è un limite.
Ma va bene così.
Saluti e buona poesia a Lei.
ugo ciccetti
# ugo ciccetti 28-01-2013 22:49
Esimio Bruno, la mia critica è rivolta ESCLUSIVAMENTE al testo, non alla SUA PERSONA, come si può evincere facilmente. Lei può scorrere i miei testi, per carità piccolissime cose...ed esprimere altrettante o non altrettante cose come io ho fatto con LEI. Siamo tutti educandi ed educatori come filosoficamente si dice, impariamo ed educhiamo. Quel che ho scritto di LEI è solo relativo al testo, null'altra ragione o fine. Esprimo solo opinioni sul TESTO così come mi auguro sia per tutti....poi viene 'intendimento POETICO, ma quello viene dopo la correttezza formale, secondo me. Salutissimi.
bruno leopardi
+1 # bruno leopardi 28-01-2013 23:02
Egr. Ugo, mi fa piacere di ricevere consigli per migliorare, ed i Suoi sono preziosi,
ancora grazie per averlo fatto.
E grazie a quanti lo faranno in seguito su quanto scrivo.
Mi aiuterà a migliorare di certo.
Grazie ancora e saluti cordiali.
ugo ciccetti
-1 # ugo ciccetti 28-01-2013 23:12
vabbeh,,,dai e non la buttare così.....sono un cazzaro mattacchione, ciao Bruno. Mi piace scherzare come ai tempi delle scuole medie....consid erami come un compagno di scuola, dài.....non dare valenza alle cazzate che dico.....i problemi son ben altri, credo..non trovi?
Cristina Biga*
# Cristina Biga* 29-01-2013 20:46
E ci risiamo coi botta e risposta, per favore .... !!! complimenti bruno bella ed emozionante poesia ....
Tiziana Rosella
# Tiziana Rosella 30-01-2013 08:43
è meravigliosa questa poesia.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.