Mi ritrovo in un'assenza di un tempo, 
vincendo contro la mia essenza di donna,
scolpita, definita, in un area senz'aria, 
anelando sospiri spinti da costole 
in fiamme, per un amore che brucia
sotto ai lividi e, che dolente s'affligge.

La mia essenza è ormai racchiusa da 
un invisibile muro, un rifugio dove 
non c'è accesso per alcuno,
tranne che per te, anche se sei 
il tormento della mia anima, 
che ha fame ancora di ricordare.

Sconfino coi pensieri, riportandomi 
in una fantasia ancora da vivere... 
che non fa pace con la realtà feroce, 
che si è accanita contro me.
E ormai stanca... arrivo fin dove la rabbia 
s'impossessa di ogni lacrima a cuore aperto. 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 290 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.