I ricordi sono calchi
sulla carta carbone,
trasferelli profumati
zuccherini pastello
mani impiastricciate
dalle tinte acquerello
con zainetti a tracolla
e ombrellini trasparenti.

Marciapiedi a caselle
saltellavo a piè pari
avanzando e carezzando
i mattoni faccia vista
già bagnati dal bel sole
dei miei quasi giorni estivi
di una bella primavera
alla fine della scuola

Dove fugge la ghiandaia
dall'azzurra e lesta scia?
Dove sogna quella stella
dei mattini più lucenti
che posava sulla fronte
i suoi teneri risvegli?

Una pioggia leggera
accompagna taluni
per tutto il cammino,
serpeggia e si insinua
tra le valli
 murate

con pareti rocciose
assediate d'assenza


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Manuele*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 31-12-2020

Questo autore ha pubblicato 45 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sognatrice
# Sognatrice 14-01-2021 08:42
Veramente molto molto bella
Complimenti.
Manuele*
# Manuele* 15-01-2021 07:28
Grazie Sognatrice, lusingato

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.