Avevamo la stessa età, cinque o sei anni, quando aprii gli occhi nello sconcerto più assoluto.
Cosa ci facevo qui? E chi è questo cosetto che mi da un nome e comincia a far domande senza tregua con tutti i suoi perchè, "come faccio?", "giochiamo a...?"
Mi sentivo un po' impacciato: le mani trasparenti, gli altri sordi alla mia voce e anche se gridavo "ehi, sono qui!" mi sentiva solo lui, telepate inconsapevole.
Così con grande pazienza cominciai a parlarci e a seguire i suoi pensieri, i suoi sogni, le sue fantasie. Mi chiamava quasi sempre nel momento del bisogno. Giocavamo con spade improvvisate, con i Lego, a fare scarabocchi e a creare storie sul momento...
A volte, con lo sguardo basso e un fare indifferente, ma si capiva bene che era serio, mi faceva qualche domanda all'improvviso, a cui non sapevo rispondere prontamente:
"Perchè nonna se n'è andata?"
"e dov'è ora?"
"perchè mamma oggi è silenziosa?"
"come faccio a dire questa cosa?"
"perchè vado a scuola?"
"e perchè papà deve lavorare tutto il giorno e quando torna si addormenta sul tavolo?"
Lì per lì mi inventavo qualcosa, una qualsiasi, giusto per rivedere il suo sorriso e riprendere a giocare.
Mi manca tanto il mio bambino reale. Lui cresceva, mentre io rimanevo uguale come il primo giorno che ho aperto gli occhi. Alla fine ho dovuto lasciarlo andare, ho dovuto farmi da parte. Ho provato tante volte a chiamarlo per un saluto, ma è lui troppo preso da così tante cose... cose importanti, davvero importanti, più di me.
E questa è la fine di tutti noi amici immaginari. Diventiamo invisibili anche al nostro creatore. Ci sentiamo soli nel nostro limbo e vaghiamo come fantasmi a cercare altri come noi, orfani dei nostri piccoli bambini sognatori

https://q4j2g5j9.stackpathcdn.com/ddg-dream/0f7da3d3114b9d4df953ee0f4b504c0829467793.jpg

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Manuele  

Questo autore ha pubblicato 19 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.