Come nulla fosse
viviamo i disordini e le ingiustizie
e la vita si scioglie di rosso sangue all’orizzonte.
 
Siamo madri, padri e figli
di un male che ci vuole cancellare ,
siamo anime sotto le stelle di questo agitato mare.
 
Profonde le paure supplicano lo stesso DIO
lo stesso cielo.
 
Sotto il suo riflesso di vetro
gli occhi vegliano il niente
il niente appare 
solo onde e lacrime da bere
centinaia di  occhi bruni senza traccia e senza nome .
 
Se mai arriveremo nella terra del sole
impareremo a sorridere
senza ali 
impareremo a volare.
 
Profonda è la ferita che ci  lacera il cuore
invisibile cicatrice che segna
come l’acqua santa la fine di un tormento.
 
Mai ti dimenticheremo “ amata terra ”
lasciamo solo che il tempo scorra vivendo
guardando spesso dalla finestra
questo  immenso ed agitato   mare.


Risultati immagini per immigrato che guarda il mare

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 793 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Antilirico
+1 # Antilirico 07-05-2017 17:06
Testo di profonda riflessione dove i contenuti sociali si intrecciano in più ampie e sfaccettate dimensione esistenziali. Un terreno lastricato da piastrelle scivolosissime ma che, con singolare e costante abilità, l'autrice percorre senza mai claudicare. Congratulazioni sincerissime
Sognatrice
+1 # Sognatrice 07-05-2017 18:57
Un testo molto intenso che lascia l'amaro nell'anima e profonde riflessioni personali... arrivano a mani vuote, occhi spenti ma pieni di speranza... lasciando alle spalle la loro "amata terra"
genoveffa frau*
+1 # genoveffa frau* 08-05-2017 00:00
Intensa e significativa nel suo contesto, complimenti Caterina :-)
Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 08-05-2017 10:27
UN PROFONDO ET ARGUTO VERSEGGIO FIRMATO COL CUORE IN MANO.
LIETO INIZIO SETTIMANA.
*****
Caterina Morabito*
# Caterina Morabito* 09-05-2017 15:22
Grazie mille per il gradito passaggio ...

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.