Il telefono le squilla all'improvviso,
una lacrima taglia in due il suo viso,
il tono della conversazione è ferale,
con due dita mi disegna in aria una spirale.

Dettagli ascoltati con mestezza,
sul suo volto scende la tristezza,
impotenti ci si sente di fronte alla notizia,
elabori che nel mondo non ci sia giustizia.

Un'altra persona cara ci ha lasciato,
in mezzo alla strada rimaniam senza fiato,
lasciam tutte le nostre inutili faccende,
e di lì togliam in fretta le tende.

Torniam nella nostra buia dimora,
che non ci attendeva già a quell'ora,
in silenzio pregando per il novello defunto,
che in un nuovo mondo è da poco giunto.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 216 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.