Desideravo piangere ma non l'ho mai fatto, sapevo di esser luce per gli occhi che mi guardavano.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Pietrina Lorito*   Sostenitrice del Club Poetico dal 20-11-2020

Questo autore ha pubblicato 33 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ti logora di più
l’assenza di presenza
o
la presenza di assenza?
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Ruben Londero  

Questo autore ha pubblicato 41 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
A volte è un po' come quegli odiosi accendini con pochissimo gas rimasto. Sai di non averne altri, allora con enorme pazienza inizi ad appicciare, appicciare, appicciare...E niente. Il pollice è nero e brucia. A volte accade anche che nel ritmo ossessivo di quel gesto si avvii per un attimo una flebile fiamma, ma la velocità non ti permette di fermare in tempo il dito per mantenerla viva. E così continui nonostante la pelle che va via, la pietra focaia ormai incandescente per l'attrito con la rotella. Ti intestardisci: non è più una questione di piacere ma di principio, probabilmente il tuo vicino si starà godendo il suo sigaro comprato a Cuba. A volte accade che ti rassegni, posi l'accendino che nel frattempo si raffredda, e in un altro momento, con uno schiocco secco sovrappensiero e senza alcuna intenzione apparente, divampa un'immensa candela. A volte invece ti devi rassegnare: dovrai fumare il giorno successivo comprandone uno nuovo. Ti accorgi, in quel momento, che non era una sigaretta a mancare, essa c'era sempre stata, era solo un problema di innesco.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Nicola Matteucci  

Questo autore ha pubblicato 387 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sopprimere un pensiero, che viene dal cuore,
è un po' come far morire la parte più delicata di te.
Fa soffrire in silenziosamente.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 290 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Le spiegai questo:

I libri di Hesse sono un biprotagonismo. C'è un bigotto che resta a pregare nella cattedrale più bella del mondo e l'altro che va per i boschi scoscesi ubriacandosi di qualunque cosa. A volte respirando, a volte scambiando il fiato per il panico come in una partita a poker. Quello che andava per i boschi era libero ma povero in canna. L'altro, sicuramente ricco ma non si sa in che cosa, subordinato a quella stessa natura che era affascinata dall'altro.
Le dissi che così andavano questi mondi contorti. Usai il plurale per confortarla sulla possibilità che il plurale fosse un'alternativa in qualche misteriosa dimensione. Pensai, ubriaco, che il mio lobo frontale e il mio ippocampo si dovessero essere restrinti in virtù delle parole scordate nel precetto e nella primaria convinzione di queste parole. Ero stordito, sì, ma quel che vedevo non si poteva raccontare, se non tramite quello che Hermann aveva già detto: fronde sparse a disseminare lacrime di guazza, alture di ombre a proteggere l'invisibile di loro stesse; e ancora: licheni, che altro non sono che simbiosi, su alberi così tanto all'antica da aver anastomizzato le proprie radici. Le dissi che la sera era così leggera. Ma mentivo. Da sempre tutto era intorno: tutto era chimica per forza di cose, ma tutto era anche illusione per forza di pensieri. Lei non capì assolutamente niente di un discorso del genere, mi prese per matto.

È così che si conquistano le ragazze in una serata in piscina. Tuffandosi nel vuoto.

Hermann Hesse ci avrebbe fatto sopra una bella risata.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Nicola Matteucci  

Questo autore ha pubblicato 387 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Un bacio,
ti smuove dentro.
Il tuo cuore,
viene accarezzato da polvere fatata,
mentre un'altalena va,
verso l'infinito.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Passione infinita  

Questo autore ha pubblicato 164 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Le persone diventano malvage quando smettono di essere bambini. Perché è quando si è fanciulli che si è buoni e puri di cuore.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alberto Berrone  

Questo autore ha pubblicato 39 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Riflettendo, 
mi son reso conto che 
le persone cambiano...
proprio come fanno
i serpenti con la loro pelle.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Biagio Di Girolamo  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

se io sono io e tu sei tu...
chi è il prossimo?
chi siamo se non cumuli attualmente sconnessi di energia.
siamo crescita e sviluppo... siamo innovativi di nascita e abbiamo la capacità di scegliere e avere le conseguenze che più desideriamo sia nel bene che nel male...
il karma esiste, io ho scelto il bene per sempre e a ogni modo reagisco al male o al bene sempre col bene e amore e dalla vita ho solo amore e buon cuore per gli amici e gli sconosciuti.
scegliete il bene e avrete solo del bene dalla vita e se non è cosi abbi fede e insisti anche di piu e riceverai solo bene insisti la vita ti mette alla prova tu combatti e ama!!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Akira22arika  

Questo autore ha pubblicato 13 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
una dedica in spagnolo(da un dilettante del linguaggio spagnolo)

Mira tu nombre como lo se puede pronunciar, no puedes, mira tu vida, no puedes, mira lo que veo en ti, no puedes, mira en ti tus recuerdos, no puedes, mira tu historia, no puedes, mira las palabras que no se euncuentran por la carretera, no puedes, mira el tiempo que pasa, no puedes, mira toda la humanidad, no puedes, mira la voluntad que no hace lo que tu eres por mi, no puedes, esto es lo que tu eres por mi, un dolor que tu no puedes saber, en el miedo de ti… Mira mucho bien esto escrito, todo pasa y yo se lo que me mata, el amor que yo no puedo haber, porquè el mentir es una emocion, que hace olvidar en tu justicia, la esperanza, por un segundo de loco entendimiento, mira, esto es lo que yo soy, solo un hombre, que no puede mas conocer donde està su felicidad, porquè su conciencia no es visible en lo espejo, es un mal que no puede cesar, una ilucion de tu deseo de victoria, donde la noche quiere muchas estrellas, tu quieres un sol, un sol que oscura el cielo, por su luz y mira mi sufrimiento, lleno de ti, lleno de amor por ti y tu no estàs aquì... Mira una noche que pasa, el infinido no puede vivir solo de luz, porquè cada dias es un sueño que puede existir solo en la noche. ¿Tu donde estas por mi? Yo sin ti, en la noche no veo ninguna estrella.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fènix Félix  

Questo autore ha pubblicato 11 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

A chi non ha paura 

di lasciarsi indietro qualcosa

alla ricerca di qualcos’altro

spezzando la monotonia

a chi con espressione beffarda 

va incontro all’ignoto 

continuando a sperare

a chi osserva il mondo 

con l’aria di possederlo

a chi non si limita 

ad essere uno spettatore 

della propria vita

io, con tutto il mio cuore...

auguro buona fortuna

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aplysia  

Questo autore ha pubblicato 3 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
È nero, rotondo e immenso e anche se è dentro mi sembra di affogarci, non so cosa voglio... O meglio non so se ci sia qualcosa che voglio, so che quando vedo la scintilla e sento l'odore comincio ad andarmene, in un luogo così lontano ma allo stesso tempo così vicino, quando mi sento lì mi sembra quasi che ci sia la vaga possibilità che sia tutto un sogno, che ci sia una possibilità per me di risvegliarmi e sapere chi sono.
Ogni nuvola grigia e un gradino per il mio ospedale. 
Non chiedetemi come è fatto o dove si trova. 
Non lo so nemmeno io
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Spero s. Io  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nell'arte manuale della vitalità
c'è il congiungersi con la stranità;
le cose cambiano tra il bene e il male
e questo ne la vita è la verità,
ma non crediate nel vivere fatale,
dell'esser succubi del cupo strale
del virus naturale, perché se ben agiamo
con interiore pace dal male nasce il bene;
se noi con la paura non ci assediamo
il nostro seren vivere si sostiene.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marco Viti  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Finisca la carta…

nel nostro continuo andare a rotoli.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ING BOWLING  

Questo autore ha pubblicato 392 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ci sono alcune cose

che ancora non ho capito

di questa vita

devo essere più buono

o cattivo?

Oppure devo fare come il tempo

un giorno faccio bello

e un altro brutto?

Quasi sicuramente

mi prenderebbero per matto

se sarei veramente normale.

Ci sono casi strani nella vita

cose che nemmeno il tempo

vorrebbe immaginare,

lui così abituato

nel suo spazio infinito,

senza esitare un attimo

cancellerebbe tutte le vergogne

che noi esseri umani

col nostro stupido modo di fare

sentendoci tanto speciali

solo perché possiamo parlare

ed avere un cervello

che non sappiamo usare,

vergogne che hanno infettato

uno spazio così bello.

Quasi sicuramente

ho deciso senza usare tanto cervello

faccio il buono per sempre

almeno così spero

di meritare un posto

in Paradiso.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: conca raffaello*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 656 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.