Un bacio,
ti smuove dentro.
Il tuo cuore,
viene accarezzato da polvere fatata,
mentre un'altalena va,
verso l'infinito.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Passione infinita  

Questo autore ha pubblicato 162 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Le persone diventano malvage quando smettono di essere bambini. Perché è quando si è fanciulli che si è buoni e puri di cuore.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alberto Berrone  

Questo autore ha pubblicato 37 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Riflettendo, 
mi son reso conto che 
le persone cambiano...
proprio come fanno
i serpenti con la loro pelle.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Biagio Di Girolamo  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

se io sono io e tu sei tu...
chi è il prossimo?
chi siamo se non cumuli attualmente sconnessi di energia.
siamo crescita e sviluppo... siamo innovativi di nascita e abbiamo la capacità di scegliere e avere le conseguenze che più desideriamo sia nel bene che nel male...
il karma esiste, io ho scelto il bene per sempre e a ogni modo reagisco al male o al bene sempre col bene e amore e dalla vita ho solo amore e buon cuore per gli amici e gli sconosciuti.
scegliete il bene e avrete solo del bene dalla vita e se non è cosi abbi fede e insisti anche di piu e riceverai solo bene insisti la vita ti mette alla prova tu combatti e ama!!
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Akira22arika  

Questo autore ha pubblicato 9 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
una dedica in spagnolo(da un dilettante del linguaggio spagnolo)

Mira tu nombre como lo se puede pronunciar, no puedes, mira tu vida, no puedes, mira lo que veo en ti, no puedes, mira en ti tus recuerdos, no puedes, mira tu historia, no puedes, mira las palabras que no se euncuentran por la carretera, no puedes, mira el tiempo que pasa, no puedes, mira toda la humanidad, no puedes, mira la voluntad que no hace lo que tu eres por mi, no puedes, esto es lo que tu eres por mi, un dolor que tu no puedes saber, en el miedo de ti… Mira mucho bien esto escrito, todo pasa y yo se lo que me mata, el amor que yo no puedo haber, porquè el mentir es una emocion, que hace olvidar en tu justicia, la esperanza, por un segundo de loco entendimiento, mira, esto es lo que yo soy, solo un hombre, que no puede mas conocer donde està su felicidad, porquè su conciencia no es visible en lo espejo, es un mal que no puede cesar, una ilucion de tu deseo de victoria, donde la noche quiere muchas estrellas, tu quieres un sol, un sol que oscura el cielo, por su luz y mira mi sufrimiento, lleno de ti, lleno de amor por ti y tu no estàs aquì... Mira una noche que pasa, el infinido no puede vivir solo de luz, porquè cada dias es un sueño que puede existir solo en la noche. ¿Tu donde estas por mi? Yo sin ti, en la noche no veo ninguna estrella.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Fènix Félix  

Questo autore ha pubblicato 10 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

A chi non ha paura 

di lasciarsi indietro qualcosa

alla ricerca di qualcos’altro

spezzando la monotonia

a chi con espressione beffarda 

va incontro all’ignoto 

continuando a sperare

a chi osserva il mondo 

con l’aria di possederlo

a chi non si limita 

ad essere uno spettatore 

della propria vita

io, con tutto il mio cuore...

auguro buona fortuna

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aplysia  

Questo autore ha pubblicato 3 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
È nero, rotondo e immenso e anche se è dentro mi sembra di affogarci, non so cosa voglio... O meglio non so se ci sia qualcosa che voglio, so che quando vedo la scintilla e sento l'odore comincio ad andarmene, in un luogo così lontano ma allo stesso tempo così vicino, quando mi sento lì mi sembra quasi che ci sia la vaga possibilità che sia tutto un sogno, che ci sia una possibilità per me di risvegliarmi e sapere chi sono.
Ogni nuvola grigia e un gradino per il mio ospedale. 
Non chiedetemi come è fatto o dove si trova. 
Non lo so nemmeno io
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Spero s. Io  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nell'arte manuale della vitalità
c'è il congiungersi con la stranità;
le cose cambiano tra il bene e il male
e questo ne la vita è la verità,
ma non crediate nel vivere fatale,
dell'esser succubi del cupo strale
del virus naturale, perché se ben agiamo
con interiore pace dal male nasce il bene;
se noi con la paura non ci assediamo
il nostro seren vivere si sostiene.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Marco Viti  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Finisca la carta…

nel nostro continuo andare a rotoli.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ING BOWLING  

Questo autore ha pubblicato 357 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ci sono alcune cose

che ancora non ho capito

di questa vita

devo essere più buono

o cattivo?

Oppure devo fare come il tempo

un giorno faccio bello

e un altro brutto?

Quasi sicuramente

mi prenderebbero per matto

se sarei veramente normale.

Ci sono casi strani nella vita

cose che nemmeno il tempo

vorrebbe immaginare,

lui così abituato

nel suo spazio infinito,

senza esitare un attimo

cancellerebbe tutte le vergogne

che noi esseri umani

col nostro stupido modo di fare

sentendoci tanto speciali

solo perché possiamo parlare

ed avere un cervello

che non sappiamo usare,

vergogne che hanno infettato

uno spazio così bello.

Quasi sicuramente

ho deciso senza usare tanto cervello

faccio il buono per sempre

almeno così spero

di meritare un posto

in Paradiso.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: conca raffaello*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 646 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

La via che non dà garanzie di sicurezza né dall'interno né dall'esterno: questa è la nostra. Poeti e filosofi l'hanno descritta con maggior precisione e consapevolezza a ogni nuovo passo. È la via sulla quale si profilano sempre più chiare e gigantesche catastrofi.

In tale angustia, all'uomo si offre la via dell'organizzazione. Il termine va inteso qui nella sua accezione più ampia, soprattutto come ordine per mezzo del sapere e della scienza. Esso implica semplificazioni economiche, tecniche, politiche. È impossibile che l'uomo, in questa situazione, disprezzi gli appigli che gli vengono offerti. Molto per questa via gli viene invece sottratto, soprattutto la decisione angosciosa, la risoluzione personale. Nel quadro di questo ordine egli si crea anche una sicurezza. Naturalmente, le innumerevoli decisioni che gli sono state sottratte si rovesciano su poche centrali. Con ciò affiora il pericolo di catastrofi universali.

Si può prevedere che la restrizione della libertà durerà ancora a lungo. Essa è presente anche là dove ci si crede ingenuamente in possesso del potere di decidere. Che differenza fa se gli strumenti di sterminio vengono inventati e accumulati per incarico di oligarchie tiranniche o per deliberazioni parlamentari? Una differenza è certa: nel secondo caso la coercizione universale è ancora più evidente. La paura domina su tutti, non importa che si manifesti qui come tirannide, là come destino; finché regna la paura, tutto viene trascinato in un cerchio cupo, e sulle armi aleggia uno splendore funesto.

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Paolo Melandri  

Questo autore ha pubblicato 1 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Caro Anno Nuovo,

dammi un solo motivo in più per continuare a credere alla mia vita! In fondo, hai dodici mesi di tempo

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 283 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Vorrei che tu per una volta pensassi un po a te stessa senza crearti inutili scrupoli ,
vorrei che te ne fregassi delle persone che non sanno veramente cosa significhi voler bene ,
vorrei che imparassi a dire di "No" senza sentirti ogni volta in colpa per aver dato un dispiacere ingoiando i cocci .
Per una volta prova a ragionare come ragionano gli altri, senza usare il cuore!
Vorrei che imparassi a difenderti senza sentirti stupida, fuori posto, perché credimi ci sarà sempre qualcuno che avrà da ridire su quello che fai, troverà sempre l'occasione per puntare il dito.
Vorrei che tu imparassi a fregartene senza preoccuparti degli altri.
Vorrei che tu imparassi a difendere la tua sensibilità, la tua libertà, i tuoi sogni dall'ipocrisia .
Vorrei dirti che sei unica e grande
solo per pochissime persone e sono quelle che ti amano davvero.
Vorrei dirti che è prezioso il tempo che regali e che il tempo passa.
E che ti sentissi più bella fuori perché dentro lo sei già. 
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 778 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Contemplo una mosca di pietra sul calore.

Mentre tungsteno luccica d'attrito
Nel lampadario timbro ruggine appassito.

La sua tomba fu la sua ossessione.




1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carboluka  

Questo autore ha pubblicato 27 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Niente gli fece cambiare idea
Neanche il più disperato "no".

"Fino alla morte" diceva
Stringendomi la mano percossa.
1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carboluka  

Questo autore ha pubblicato 27 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.