Inciampo sui lacci sporchi di terra,
tra i sassi
ogni volta il tasto play sembra allontanarsi, 
ogni volta più piccolo
il Santo del giorno
crede nel segno zodiacale del cerchio
squadrato,
non saprei puntare un fucile deforme
senza mirino.
A testa bassa, io e il cane, 
abbiamo giurato guerra al fiato del drago
e tutto sommato la polveriera in un cerino
ci ha salvato la pelle,
un'idea, il fumo dalla lampada
un buttafuori a braccia conserte,
di qua non si passa.
La coda a innesto nel filo usb
ha innescato la memoria a lungo termine,
il dramma dell'attività extraveicolare,
mai avrei pensato di uscirne sporco,
disarmato, parlare cinese.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: cordaccia*   Sostenitore del Club Poetico dal 23-12-2018

Questo autore ha pubblicato 67 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Quale rumore della pioggia
può cancellare il silenzio
della tua assenza.

Quale rumore della pioggia
può lavare i ricordi
del tuo sguardo lontano.

Scivolano sul bagnato
le immagini di ieri.

Quale rumore della pioggia
può nascondere le giornate
di sole
attorno alle nostre parole.

Quale rumore della pioggia
può accompagnare le lacrime
sul mio viso.

Ascolta la musica dell'acqua...
scorre nelle vene della memoria
e accarezza la mia anima
in questo viaggio solitario
senza te...
ormai.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: barbara tascone  

Questo autore ha pubblicato 26 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sempre c'è un domani e la vita ci dà un'altra possibilità per fare le cose  bene, ma se mi sbagliassi e oggi fosse tutto ciò che ci rimane, mi  piacerebbe dirti quanto

Come se fosse niente
un improvviso temporale
con conseguenze irrimediabili
che lascia tutti senza parole.
Come se fosse così
che all'inizio sembrava niente
ed invece poi finito tutto
si comincia a capire il vero senso.
Non era per nulla veramente niente
che confusione dentro la mente
quando i conti non tornano
perché troppa è la gente
che ci lascia la vita
per tornare nei sogni.
Come se fosse niente
una cosa così
con un domani chiuso dentro una stanza.



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: conca raffaello*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 656 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sono un fumatore accanito
delle ore e del tempo
alla stregua del giorno
quando nel tramonto
si consuma
il mozzicone di un sole
che in ampie volute
si dissolve
oltre le colline
e sotto un cielo
che lentamente
si scolora
nel crepuscolo
e nelle braci
dentro lo sguardo
della notte.
L’unico rifugio
al mio incedere
è sotto la trapunta delle stelle
dove trovare un senso remoto
e la ragione
alla caligine
di questa mia assuefazione.


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Antonio Girardi  

Questo autore ha pubblicato 48 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sento che il mio scheletro sta sfiorendo,
che la mia anima sta bussando.
Una voce che da lontano giunge
al mio orecchio mortale
sussurra alle mie membrane.
Forse sono le ancelle del giardino sempreverde
accompagnate dal canto telepatico
di metafisici usignoli.
Quando le braccia eterne dell'albero dorato
saranno pronte per succhiare la mia linfa,
io non avrò paura alcuna di scappare
via dal corpo.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Syrio  

Questo autore ha pubblicato 16 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
 La sigaretta scalda le dita,
il bicchiere distorce il presente,
la mano alla fronte stanca porto.
Gli occhi si serrano,
 nel pensiero confuso si sparisce.
Tu...
chiara , presente,
nel cuore e nella mente... sovrana.
 Il tuo nome pronuncio
per colmare la tua assenza.
Ho smesso di essere innamorato...
perché ti amo.
Nessuna vergogna,
nessun rimpianto,
intero amore.
Sei questo...
ma non sei qui.




1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Luigi Castiglione*   Sostenitore del Club Poetico dal 16-11-2020

Questo autore ha pubblicato 9 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Mai più,
Si accosti a me l'idea

Che solo amore
Fu poesia.

Reggevo
Gli occhi argento
E fu magia,

Sentii 
Che tutto è verso,
E così sia.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Labbra Tristi  

Questo autore ha pubblicato 11 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Novembre partorisce Aprile. Tra le gambe
s’intravvede la placenta d’ elio fuso.

Alla spremitura parteciparono in massa
E anche quella volta ci rimise il mosto.

Piazza Venezia, la sorpresa dell’assenza.
Dalle astronavi piovve stramonio.

Filini annuncia Amarcord. Resuscitando
in una sciarpa. Giulietta si sporge dal cappello.

Hai visto Goya passeggiare
A piazzale Loreto?

L’odore di focaccia non risente delle epidemie
una pizza per Fellini alla Fontana Mangia e Bevi.

Le twin towers rimesse in piedi
Scriminatura a fulmine e ira di vetrate.

Saliscendi alle 14 punto zero
Liane e corrimani fino all’anno mille.

Avrei voluto un’altra epoca, dice
Ma il cielo propina topi alle code in pizzeria.

La stagione è prossima all’ inverno
su Plutone si declama Faust. Regia di Salce.

E tra le barche le buone digestioni
Inseguono alici.

Padelle sui campanili annunciano
Che bisognava rinascere melanzana.

Rimbalzi fino ai sessanta di una pietra focaia.
Russano sartie tra un cefalo e l’Uomo d’Altamura.

Il porto conserva la regola di fissaggio
dei cormorani all’ indice di regressione.

Iene ridens su picche dopo il vespro
Stagioni in bilico come stambecchi.

Ex santoni tibetani senza dita nel naso
né altro da aggiungere alla vita d’aglio.

Arrivano in un nero che nemmeno si riconoscono
Pinguini con un gladio tra le labbra.

E poi c’è da fare il conto dei piani di grafite
su Therese. In Nulla il rebus.

Rinascere Yersinia, rinnovare il Partenone
o l’intestino di Milano, per entanglement

ovvio.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: fintipa2  

Questo autore ha pubblicato 111 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Esiste poesia

fantasia

 gioia ed armonia

e chi vuole portarle via

esiste il momento

come il suo avversario,

gli anniversari

e chi non vuole festeggiare

esiste colore

che varia l'azione e la dimensione,

 la variazione al tema

e più di qualcuno che si dimena

esiste chi tace

chi vuole e chi non sa se acconsentire,

rossa la croce

che spera di fianco a chi spara

esiste la luce

la sua ombra e chi la spegne,

chi ha ragione

chi ci combatte, il coniglio e il pescecane

 variegato come un  gelato

a nascosto fulcro,

esiste chi lecca

 ... e chi no!

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ING BOWLING  

Questo autore ha pubblicato 392 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sterile
senza contenuti,
codardo
senza gli attributi,
privo di stile in
quel vestito che indossa
cade nel vuoto che crea
e rimane nella fossa,
si nutre di negativo
zoppica nel tentativo,
discorsi folli e non capiti
raccoglie fiori solo appassiti,
l'inganno di fingersi depresso
si convince che tutto gli è permesso,
Sterile
si nutre di autentica invidia
scava dentro la sua perfidia,
semina in un giardino senza odori
raccoglie frutti caduti senza sapori,
provoca smarrimento e dolore
fa solo sesso non conoscendo l'amore,
una sola parola in quel libro della vita
c'è scritto Sterile su una pagina ingiallita.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 52 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
In quell'angolo dei ricordi, 
l'anima si vestiva
di melanconica emozione, 
dove la musica 
nel suo abbraccio forte 
trascinava delicatamente 
la mente in un dolce valzer 
indietro nel tempo, 
dove incastonato 
il nostro passato vissuto, 
danza la nostra anima 
le note dello spartito del cuore 
dove si trasformano 
in ricordi indelebili, 
quelli da conservare
nello scrigno della vita. 
Sono i nostri 
sogni incancellabili.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Se per voler sequestrare ricordi,

bisogna in ogni modo vivere,

chiedo stasera se vale l’inverso

e cioè se per liberare vita

- per fare un esempio, la mia -

necessita ricordare, comunque.

Davvero è importante, il passato?

Mah!

Forse sarà perché già è passato

questo presente che corre e trascorre

- per fare un esempio, il mio -

che assorbe futuro e scivola via

come onda sovrastata dall’onda.

Fosse così, da tremar ci sarebbe

al pensiero di vedersi negati

tutti i volteggi proposti dai sogni,

- per fare un esempio, i miei sogni -

malinconici clown senza circo,

increduli erranti nel non essere.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Aurelio Zucchi*   Sostenitore del Club Poetico dal 04-03-2020

Questo autore ha pubblicato 331 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Un amico

non guarisce i miei tormenti

ma mi aiuta a portarne il peso.

Respira i miei silenzi

senza imbarazzo

alleggerisce le giornate

con un sorriso

condivide le risate

più fragorose.

Un amico

sincronizza il suo cuore

sulla mia frequenza

cosi da vivermi accanto

a qualsiasi distanza.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Mark  

Questo autore ha pubblicato 26 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sono anima intonata tra pareti deteriorate.
Sono alito sofferente soffocato da geli
di respiri mancati, di sguardi persi.
Una nota discordante, di un silenzio soddisfatto
della notte che ricopre le pecche della pelle.
Sono storia di me stessa che non va raccontata
della guerriera nascosta dietro a mura solitarie.
Storia scritta e poi gettata tra un soffio e una folata
per perdermi, col cuor mio, nel tacito oblio possente
di un emozione afferrata e dalla mente stracciata.
Sono io la pazzia del tempo che, scordando la via,
ricorda la malinconia costante e ormai decisa
a perseguirmi negli istanti costanti e interminabili.
Io.. che invecchio perennemente con rughe
e capelli bianchi come polvere argentea posata
su lenzuola sparse nelle sepolture di ogni tormento.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 290 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Tornando per le vie

che puntan verso casa

scorgo ragazzi in piedi

abbracciati vicino al motorino

anziani seduti sorridenti

a dispetto degli acciacchi 

bambini gioiosi che si rincorrono 

col futuro davanti 

ed è bello vedere 

che nonostante il mondo

c’è ancora un po’ d’amore 

strada facendo 

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Mark  

Questo autore ha pubblicato 26 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.