Avverto la tua presenza
alle mie spalle,
so che sei lì, in piedi
austero in silenzio,
mi guardi seduta.

Godi
di lievi femminili movimenti,
ti avvicini
sfili gli autoreggenti,
mentre con soffio leggero…
brividi,
ti sento!

I nostri sguardi, d'intrigo
e piacere scatenano
famelica randagia passione.
Vivimi adesso,
senza permesso!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Pietrina Lorito*   Sostenitrice del Club Poetico dal 20-11-2020

Questo autore ha pubblicato 60 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
S'inneva la terra
delle anime mute,
piccole piccole,
scarti alla rinfusa
dentro una scatola
di infranto fracasso

Impigliate, s'attorcono
addosso a matasse
di filo spinato,
altre s'acquietano
gomitoli all'angolo
che non troverai

Il cosmo confabula
ma loro farfugliano
di orli strappati
mimando un urlare
che non sentirai
che non sentirai
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Manuele*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 31-12-2020

Questo autore ha pubblicato 57 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Da bambino vedevo ammassati tutti quegli animali,
in ricordo mi sovvengono per lo più maiali,
Ben presto capii quale fosse la loro sorte,
destinati per man dell'uomo a imminente morte.

Una grata di ferro li guidava nei movimenti,
uno dietro l'altro tutti sugli attenti.
Tutti in fila verso il loro destino,
qualcuno me lo sarei trovato in un panino.

Mentre io mi accingevo ad andare a scuola,
una lama affilata attendeva la loro gola,
tornando dalle mie lezioni il pensiero tornava a quei maiali,
ma dal cancello ferroso ormai li intravedevo già verticali.

Pensavo tra me e me che mentre io udivo la campanella,
qualcuno era intento a stappargli le budella,
intanto persone dagli stivali color rosso,
caricavano furgoni di carne a più non posso.

Ora quel posto non è più come prima,
al suo interno sorge una moderna piscina,
rimane il ricordo sbiadito di quelle esecuzioni,
che oggi mi sembrano solo normali azioni.

L'uomo è abituato a ben altre crudeltà,
lo avrei capito solo più tardi con l'età.
una certezza però accompagna la mia riflessione,
ricordando quel posto pieno di perdizione:

Se di vetro fossero state quelle pareti,
oggi ci sarebbe un vegetariano in più tra i nostri poeti!
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 21 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.





Danzami ancora dentro

come il tempo passato

scorrimi nelle vene

in un vortice di vita

annullami in un bacio infinito



Video-Versi :

https://youtu.be/7p6DpZfSbao

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Germinal68  

Questo autore ha pubblicato 6 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Mi manchi
non resisto
vieni qui.

Richiesta,
la tua,
di viverci
non più lontani.

Promessa sigillata
sognando
pianificando
in notti intere
il nostro incontro.

Staremo vicini
stretti l’uno all’altra
semplicemente
magicamente
abbandonandoci
in un indissolubile abbraccio
senza che altro accada.

Respirando
i nostri respiri
ascoltando
i nostri cuori
intrecciando
le nostre anime.

Parole, le tue,
a riscaldar
l'animo mio.
Parole, le mie,
a illuminare
gli occhi tuoi.

È deciso...
arrivo...
Ansioso aspetti...
ansiosa aspetto...
il nostro viverci.

Chilometri bruciati
da volontà impetuosa
nell’approdare lì…
avanti a te…
accanto a te.

Giunta nella notte
cercandoti sotto le stelle
rapita al buio
spalle contro il tuo petto
in una ansimante morsa
di braccia desiderose.

Ritrovati in languidi sguardi
inevitabile fu
per le nostre anime
l’intreccio di lingue
in bacio di passione.

Nel girovagare
le nostre menti
già in preda
di peccaminosi pensieri.

La conica cascina
fu da rifugio
per spiriti bramosi
di possedersi.

Promessa infranta
dall’ardore che rapì
i nostri corpi,
carboni ardenti.

Nulla intorno
esisteva più,
chiusi soli
in mura che bollivano.

Sensi sedotti
dalle nostre nudità
pronte a rendersi
schiave di estrema lussuria.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno  

Questo autore ha pubblicato 13 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Mutano le parole
l'ombra prende forma

c'è del fango accartocciato
come in trincea

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 

Tempi d'oggi
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 117 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Rammenta il sogno dell'universo
rammenta i passi fermati, ci sono ricordi che ti incatenano
ti impediscono di fare anche un solo passo
aspetti treni persi nelle ore mancate lacrimare ti han fatto
arrivano i sogni e aprono il cielo ad un tramonto ferito
sotto gocce di pioggia acida
quando bagnano rinfrescano
scivolare addosso le senti
che piacere sentirle dimentichi tutto
leggera sei voli con la fantasia lontana ti trovi
dal male di mille parole odiate
hai iniziato a trasformarle in ciò che volevi
schiacciandole forte sentire la pressione che esercitavi
mentre le scacciavi dalla tua testa spenta
solamente il vuoto intorno a te ed inutili pensieri
annientati dai rumori dentro
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: poesie profonde*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 16-07-2013

Questo autore ha pubblicato 580 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Non è ancora maggio

e dove andranno in quel mese le sfingi

non importa a nessun folletto né

alle mutazioni celesti del rame,

ma sarà una domanda nei cardellini - il limone della loro

stradina giallognola - la cataratta che ritorna

ai novantenni, di un sole baluginante farfalle.




1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Alberto Automa*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 24-02-2012

Questo autore ha pubblicato 1049 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ho parlato con te,
con le tue paure
tra silenzi assordanti.
Ne hai ascoltato il battito,

spregiudicato e forte
in note sfrontate
sfidando il tuo sapere,
tuffandoti in quel ch’erano
i sogni di bambina.

Alla ragione fredda del tempo,
hai insegnato al tuo ascolto
le viscere di un sentimento
per troppo tempo soffocato.

I campi di grano d’estate
bagnati dal sole intenso
tra i suoi raggi,
riflessi d’oro tra spilli di spighe
riecheggiano il mio sguardo.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Leonardo Ancona*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 01-06-2020

Questo autore ha pubblicato 51 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Città di mura
città di chiese
svetta alla piazza
una torre merlata
sopra a un rifugio
da raffiche aeree
cunicoli d'ombra
titaniche imprese
sommerse nel tempo
e pure la beffa
del bieco tracollo

Un nonno tossisce
con voce vetrosa
racconta le insidie
sussulti e fatiche
a fare i lombrichi
per tasche straniere
sfamando la prole
al prezzo scontato
del quando annerito
di donne bambine
di fatto inchiodate
eroine a vagliare
sul nastro l'inerte
col sangue e col fango
ancora aggrumato

della morte una valle
come un rosso Grand Canyon
- nuovo nuovo di zecca -
per l'ignaro viandante



1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Manuele*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 31-12-2020

Questo autore ha pubblicato 57 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Con brivido felino
scivolai nuda
innanzi agli occhi tuoi
offrendomi
con irrefrenabile libidine
come foglia al vento
soave e delicata
al tuo volermi.

Ci perdemmo
tra armonici gemiti
e gocce imperlate
di voglie.

Calde lingue
s’intrecciarono
in bocche bramose
d’amore.

Entrasti in me
dando fuoco
alle nostre carni.

Sospiri divennero padroni
di corpi ansimanti,
vibranti.

Spasmo di infinito piacere
avvolse richiami
di cuori pulsanti…
e fu estasi.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno  

Questo autore ha pubblicato 13 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Scende
s'una perla offuscata
una goccia
d'un rinato amore...
Incanto,
meraviglia nel cuore
scoprire
quanto tempo perso.

Cacciando
quel passato e abbracciando
il nuovo ritrovato: "Noi,"
cresciuti,
forti ed equilibrati,
soprattutto
nel riconoscer gli sbagli...
di un rapporto senza parole.

Siamo stati fortunati
perché il sentimento
non ci ha abbandonati...
facendo largo
al malefico orgoglio, spietato.

Complici, mano nella mano
camminiamo ora
lungo quel ruscello che
scorre in fiume
e getta in infinito mare, la vita.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Pietrina Lorito*   Sostenitrice del Club Poetico dal 20-11-2020

Questo autore ha pubblicato 60 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Leggendo ho capito
che una speranza non esiste
e tu ti eri illuso di pensare
che potessi capire, ma cosa se nessuno poteva
darti una risposta, quella che volevi
per te ed i tuoi cari
Chi vivrà come te
via di scampo non avrà
e la gente intorno morirà
giorno per giorno
come è successo a noi
Forse avresti vissuto in modo diverso
lei però non ha voluto
Forse hai provato senza sapere
a scacciarla con tutta la tua forza
Possibile non è stato
Ci ha costretti a vivere nell'incertezza
e farci domande dubitando
Non eravamo adatti per proteggerci bene
da questa nemica, che ha invaso il nostro cammino
sin dall'inizio in giovanissima età
Molti perchè scivolati nell'abisso
della terra discussa, che si è sentita sola ed impotente


La demenza vascolare brutta malattia

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: poesie profonde*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 16-07-2013

Questo autore ha pubblicato 580 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Spiaggiadiscioltamemoria
quandarsaeferitadiluce
scabrariflettenellessere
comeinospitalepuntaspilli
lastessaariaalsuocontatto
tremulasinuosaesallontana

Poi c'è l'immensità
del mare, che confina
il destino delle onde
su un tappeto di sabbia,

di schiuma s'infiora
ricamando e ricamando
con velluto di seta
uno strascico spettro,
compare e si ritrae

e c'è l'orizzonte,
e c'è chi si perde nel tragitto
del semplice scrutare,
cancellando il presente
col passato futuro

ma l'oggi è il cielo,
rosamara mutevole
dell'attimo eterno,
sia l'eco o la somma
dei giorni andati
o il tiro giocoso
di immemore dado,
da cogliere, adesso




 





1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Manuele*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 31-12-2020

Questo autore ha pubblicato 57 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


"Se vuoi guidare la gente, devi sapere dove andare"
(Motorcycle Boy)


Due caffè
e tre sigarette forti.
Poi gli occhi si spengono,
mentre tu salti sul treno
(dei mie pensieri)
e il pesce
rosso
nuota
ignaro
(in un barattolo).
Laggiù, in fondo alla stanza,
dalla finestra socchiusa
arriva il rumore
del mare.
È così
che si sogna.
Sempre in attesa
che le acque si calmino
e che i suoni delle vie
addolciscano
il fluire
del
tempo.
Avevamo paura
dell’undicesimo piano,
della puzza di piscio
che saliva
con l’ascensore,
dei baffi del gatto,
delle pistole scariche.
Avevamo paura di tutto.
Tu battevi colpi sul vetro
per uscire e cominciare
una nuova vita,
invece io
non
parlavo mai del futuro-
niente progetti, solo sogni.
Non c’è via di uscita per me
che non ho alcuna voglia
di scendere
per poi
tornare
su
.

“Io ero semplicemente un passo più avanti di loro. Che fosse un passo verso la merda totale allora non lo sapevo.”
(Christiane Felscherinow)


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Charlie  

Questo autore ha pubblicato 649 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.