Al supermercato ti ho comprata,
fin nella mia dimora ti ho trasportata,
sulla mia tavola ti sei accomodata,
in silenzio e con pacatezza l'hai onorata.

Pian piano ti sei lentamente svuotata,
per noi commensali ti sei sacrificata,
il tuo contenuto nei nostri bicchieri,
in nessuna ricompensa tu speri.

Nel frigo t'ho fatto prender aria fresca,
in compagnia di un succo alla pesca,
vicino a te un mezzo limone,
lasciato lì nella sua perdizione.

Pochi centilitri ormai ti son contenuti,
siamo quasi al momento dei saluti,
per fredda mano verrai accartocciata,
e deforme finirai nella differenziata.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Stornello Meneghino  

Questo autore ha pubblicato 199 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.