Quello che sono lo ha capito poca gente

Ma sei arrivata tu a leggermi dentro

Come un lucchetto, aperto, la mia mente

Tu la chiave di ogni mio sentimento

Sentirsi amato, quando intorno non c’è amore

Ti fa sentire molto più che fortunato

Come uscire da un tunnel e vedere il sole

La forma in vita per sentirsi come rinato

Ma adesso cadi anche tu dal mio firmamento

Unica stella nell’immenso blu della notte

credo non possa esistere la terra e il suo movimento

Se non nell’abbraccio di un cielo che l’avvolge

Così mi lasci vagare senza capire il senso

Di tutte quelle cose che mi porto nel bagaglio

Sorrisi, baci, carezze e candele d’incenso

Che accendevi mentre dicevi… non è uno sbaglio

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: tempo di poesia  

Questo autore ha pubblicato 193 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.