Comodo dare
ad entità supreme
colpa di tutto;

le mie sfighe son frutto
d'error di mie sinapsi.

28/07/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Io da ragazzo
pensavo avrei vissuto
fino alla morte;

ancora non son morto…
però non sto vivendo!

28/07/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nuvole nere
rendevano il futuro
nefasto e osceno.

Amata mia ti giuro
che ora torna il sereno!

28/07/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Tre volte buono
vuol dire proprio fesso,
tutti lo sanno;

però ve lo confesso:
io son più di tre volte!


26/07/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
bianche montagne -
sbuffi di bucaneve
luci di brina

calda malga fumante
l'asilo dal periglio
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 260 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Il cardiologo dice che è il cuore, ma che ne sa lui di quanti gelati ingurgito per consolarmi?



Fuoco violento
avvampa nel mio cuore,
forze esaurite…

ma son pene d’amore
o semplice gastrite?


18/06/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Riporto pari pari da "Palazzo Chimera", all'interno di "forumcommunity", alcune spiegazioni su come gestire i tanka per noi italiani: 

"Per poter scrivere un Tanka bisogna tener presente che in giapponese non si contano le sillabe, come invece avviene in italiano, ma gli onji, i segni grafici dell’alfabeto giapponese, la “n” costituisce sillaba, non esistono dittonghi per cui le vocali vicine vanno sempre contate come appartenti a due differenti onji, le vocali lunghe corrispondono a due onji. Per cui è impossibile scriverli secondo la metrica giapponese e quindi si può seguire la divisione sillabica ortografica italiana;
Pertanto:
Quinario: accenti sulla prima o sulla seconda e quarta sillaba.
Settenario: accento importante sulla sesta mentre gli altri si possono mettere o sulla 1ª/3ª o 1ª/4ª o 2ª/4ª o 2ª/5ª.
Valgono anche le regole della sinalefe e della dialefe e altre."

È affidabile come spiegazione della metrica da usare? Non lo so, di sicuro è la più dettagliata che ho trovato e rispecchia quel che pensavo, cioè utilizzare normalissimi settenari e quinari secondo la metrica italiana, la lunghezza del verso non si baserà sul conteggio delle vocali ma sul sistema italiano di gestione delle sillabe in ciascun verso della poesia, compreso l'accento finale per determinarne la lunghezza includendo quindi l'eventuale distinguo tra versi piani, tronchi, sdruccioli, bisdruccioli ed applicando sinalefi e dialefi come richieste dalle regole della metrica italiana. Ok, ciancio alle bande, ecchive 'sto tanka pieno d’allegria.



Intrappolato
in questa vuota vita
d'eterno inverno,

ogni speme finita
mentre solco l’inferno.



16/06/2023


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Zuzzurullone:
vuol dire mattacchione,
non s’addiceva.

Era l’ultimo lemma
del mio vocabolario.


10/06/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Mentre leggevo “Senza più parvenze d'ombra”



Leggo e m'accorgo
d'aver anch'io bisogno
d'uscir dal corpo,

la circonvallazione
è però troppo vasta!


08/06/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Tanka 5-7-5--7-7


Tanka della voce

Finestra aperta,
cantano gli uccellini
con voce esperta;

ma la tua melodia
è l’unica poesia!



Tanka degli occhi

Splendono verdi
vivaci sempre attenti
e sorridenti

ma sei troppo lontana
dalla mia buia tana.



Tanka delle labbra

Paiono dolci,
sottili e definite
nel bel sorriso

ma loro morbidezza
mai abbiam condiviso.



Tanka dell’amore

Brucia il mio cuore,
non fa altro che pensarti
in tutte le ore,

ma tu non ne sai niente,
ti sogno inutilmente.


22/05/2023

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ramo di vischio
sfreccia morte per Balder-
pianto di Freya

bacche bianche dà vita
auguri di natale

N.B. Per una corretta interpretazione alla mia composizione questo Tanka nasce da una leggenda secondo la quale la dea Freya aveva due figli, Balder il generoso e il malvagio Loki, così invidioso del fratello da volerlo uccidere con un ramo di vischio avvelenato trafiggendolo. Alla vista della morte dell’amato figlio Freya, disperata, proruppe in un pianto inconsolabile, proprio sopra i rametti di quella innocua pianta che aveva dimenticato di interpellare, poiché chiese precedentemente a tutti gli esseri viventi di ogni specie di proteggere il suo amato Balder. Sulla pianta le sue lacrime miracolosamente si solidificarono, diventando bacche bianche, e col potere del suo amore avvenne il miracolo più grande di tutti: Balder tornò in vita!
Da quel momento la dea Freya ringrazia chiunque si scambi un bacio sotto i rami del vischio, donandogli la sua protezione. Da questa antica tradizione deriva il significato di amore, fortuna e buon augurio che questa piccola pianta ha ancora oggi.
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 260 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo è il mio primo tentativo di buttar giù un “tanka”, nello schema occidentale 5-7-5 - 7-7, senza rime… cioè, non volevo rimare, ma me ne son scappate un paio!

Avrei voluto
titolar “primo bacio”...
non ho potuto.

Ché non t’ho mai baciata:
solo desiderata.


05/05/2023
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: ioffa  

Questo autore ha pubblicato 125 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
estate piena
lassù capre tra i rami
gustano i frutti

argan nere cadono
pregiato oro liquido
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 260 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
su albero losu
neve d'aprile sboccia -
ameni sguardi

si arrampica la bimba
tra olezzi dolci ride


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 260 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
nera gondola -
piove l'autunno su noi
senza riparo

nel grembo di Venezia
fluisce febbre d'amore
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Laura Lapietra  

Questo autore ha pubblicato 260 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.