Aveva detto amore
la prima volta
quando nel cielo c'era l'arcobaleno.
Da poco la pioggia aveva cessato
e un ultimo tuono apriva il cielo
lasciando uno spazio d'azzurro velo.
Dettò parole che filtrarono subito
al cuore.
Parole d'amore 
era tutto vero,
la pioggia, il sole e l'arco nel cielo.
Lei disse ti prego non farmi male
la prima volta che sogno l'amore,
il primo bacio a te l'ho donato
nessun altro ho mai incontrato.
Parole d'amore
quel mattino che all'inizio sembrava foschia,
due cuori battevano sempre più forte
dentro un paesaggio
che pareva un miraggio.
Un soffio di vento
dentro un cielo d'amore
non era un miraggio
era tutto reale,
un incontro di sguardi
di baci e carezze,
il sole svegliò di nuova vita,
ora si che la donna
era donna infinita...

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: RAFFAELLO CONCA*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 674 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.