Quando ti ritrovi a pensare
ma!!!!cosa sto facendo
perché questa sofferenza improvvisa....
Poi nei tuoi pensieri compare lei 
con quel suo amare senza regole
E tu senti di avere paura come
non mai perché....
perché questo amore è così travolgente così invadente così esclusivo
che tutto quello che adesso ti invade come una tempesta di primavera 
è quello di essere travolto per una storia che ti sta distruggendo il cuore
Però la ami così tanto 
ti è entrata dentro come un treno in corsa
e ti senti trafitto come un roseto
pieno di spine
E non sai cosa fare 
ti assale un pianto così devastante che tremi all'idea di non poterla più vedere di non poter più inebriarti nel suo profumo e dentro a quei baci che aprono le porte del paradiso
Il tuo essere è scosso così in profondità che senti le farfalle dentro allo stomaco
E l'ombra di un sorriso che nasconde il timore di perderti per sempre e quello che stai leggendo
dentro i miei occhi è un'immagine
devastante
Non cerco una ragione per tutto questo....
e ti sussurro che io cerco soltanto te
E in quel cielo che è sopra agli occhi tuoi 
ti prego ascolta questo mio cuore 
e l'infinito dove vorrei portarti
e poter come mille raggi di sole
riscaldare questo amore oggi e per l'eternità
1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Maurizio Gaibazzi  

Questo autore ha pubblicato 50 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.