Novembre a se stesso
inginocchiato di alloro 
in forme referenti 
sorride e si pregia
in dissolvenza di aspetti 
E di auspici a perdersi 
nel crepuscolo invito 
di Slave Matrone
finge alla vita 
di non odiare il suo freddo 
Nell'ombra a restauro 
di carte specchiate
si nasconde il protetto 
nel bacio d'un Ostia 
che teme la Croce !

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Simone  

Questo autore ha pubblicato 186 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Kate
+1 # Kate 02-11-2019 19:29
Una poesia di rara bellezza e intensità espressiva, con una chiusa maledettamente eloquente...
Grazia Savonelli*
+1 # Grazia Savonelli* 03-11-2019 02:24
Aspra ed acuta
Ibla*
+1 # Ibla* 04-11-2019 08:30
Che bella sorpresa trovare una tua poesia...
"Finge a se stesso di non odiare il suo freddo"
Mi piace molto questo verso (come tutta la poesia) mi fa pensare al freddo che certe volte abbiamo dentro e tutt' intorno a noi e che facciamo finta di non sentire, mentre il nostro cuore urla disperato in cerca di calore umano.
Un caro saluto da Ibla..
Simone
+1 # Simone 05-11-2019 14:18
Grazie a tutti voi

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.