A Siviglia (in iSvizzera) si spacca il capello anche per questioni futili,
tagli di forbici inutili lungo la schiena
e prova a dirglielo a quello
del treno,
il fantoccio truccato così molle non si poteva evitare,
senza freno, emozioni incredibili
a malapena distinguibili.
Il cane,
sui sassi e le nuvole a casa
odorano del viaggio in ciabatte
verso il Laos, da via Cavour a via Monte Rosa,
chiunque dica : fiore di loto
avrá un posto riservato nel paradiso delle torce
dove la luce arriva a singhiozzo
un mezzo passo falso da sembrare un cratere.
Il crollo del mondo, lo specchio
alla stregua di una carta velina
sul lampione della scuola,
un vento caldo, impossibile Inverno
e lei... lei non rispondeva alla tua scena?

1 1 1 1 1
clicca sullle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: cordaccia*   Sostenitore del Club Poetico dal 23-12-2018

Questo autore ha pubblicato 66 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.