Rapide di loto 
e la pietà negata 
da greggi nudità 
assiepate di spine 
L'ebbro servente 
la scena vincente 
l'imperativo ammainato 
d'unica Era
assorta al bisbiglio 
Madida plebe 
al vezzo inchiodata 

ora
al mercante 
il tuo 
tacito assenso.


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Simone  

Questo autore ha pubblicato 198 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

OCEANO
# OCEANO 30-11-2021 11:18
Nella sua complessità dove ci leggo una sorta di denuncia alla mediocrità del genere umano non più capace quasi di pensare da solo ma fagocitato dal circolo vizioso di un capitalismo che ci allontana dalla nostra intelligenza, ( almeno questo è quello che ho interpretato) si vede la profondità di una mente che non si accontenta della superficie..... apprezzata
Simone
# Simone 03-12-2021 06:29
Grazie del commentoo Oceano in realtà risulta antipatica anche a me stesso questa poesia
ma sarà uno sfogo a ciò che percepisco e vivo ogni santo giorno
Un saluto ancora .
Ibla
# Ibla 04-12-2021 11:51
Sei sempre lucido nella tua visione della realtà che ci circonda.
Ho apprezzato particolarmente questa tua poesia che condivido pienamente.
Ciao grande poeta.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.