La marcia per la pace

è passo spedito, senza francobollo.

Oltre PerugiAssisi, assenza

di covid permettendo

interessi nostalgici e riflessi

d’impero romano ormai morto

per spettri e fantasmi

in vasto risveglio.

Energia pulsante ne avanza richiesta

da presupposti appesi

a vecchi e illuminanti tralicci.

Partenze da Roma

Londra, Parigi, Lisbona,

da Madrid e Berlino

per calpestare suolo a raccolta

di Helsinki, Vienna, Stoccolma

caricare voci

ad Amsterdam, Bruxelles, Copenaghen

sguardi

a La Valletta, Lussemburgo e Dublino,

pareri

da Nicosia, Zagabria, Atene

umori

di Lubiana, Praga e Sofia

rumori

di Budapest, Bucarest e Bratislava,

colori

da Varsavia e Riga

valori

da Vilnius e Tallinn.

Bandiera silenziosa e bianca

direzione arcobaleno

per serpeggiare al fronte. Superficiale tratto

di una regione che non vuole

parlare di pace.

Immenso cordone senz’armi

a legar mani alla guerra.

Poi magari  domani si prosegue

verso

l’ulteriore conflitto.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Bowil da Wilobi  

Questo autore ha pubblicato 146 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.