Karol
solo tu hai addolcito
gli animi più duri
e sfondato le tristi
porte del cuore,

hai donato
un raggio di luce
a chi era perso nel buio.

O Karol non trovo le parole,
la mano è un pò tremante,
e tu dall'alto dei cieli lo sai
che il tuo dolce sorriso
ha conquistato il mondo!

Karol questo sei tu
agli occhi miei!


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Tiziana Rosella  

Questo autore ha pubblicato 461 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Debora Casafina
+1 # Debora Casafina 05-05-2011 09:31
Semplice e commovente e vera come solo un pensiero di puro amore e gratitudine e fede e riconoscimento verso un uomo unico e grande può essere....grazi e per questa preziosa condivisione del tuo sentire più profondo !
poetanarratore
+2 # poetanarratore 05-05-2011 13:58
...spiritualità che senti dentro !Solo i puri di cuore la possono sentire.
Tiziana Rosella
+2 # Tiziana Rosella 05-05-2011 15:23
si Debora hai ragione un uomo unico e grande come non ce ne saranno mai!
grazie per il tuo commento!
Tiziana Rosella
+2 # Tiziana Rosella 05-05-2011 15:24
Si poetanarratore, solo i puri di cuore possono...
un saluto Tiziana
CALOGERO PETTINEO
+2 # CALOGERO PETTINEO 09-05-2011 11:30
Un animo che ha ammaliato non solo chi ha una fede cristiana, un Uomo con la "U" maiuscola.
Tiziana Rosella
+3 # Tiziana Rosella 10-05-2011 09:12
Si Calogero un uomo con la "U" maiuscola.
un saluto Tiziana
Kiaraluna
+3 # Kiaraluna 15-05-2011 17:16
Una Poesia che non poteva sfuggirmi! Un'ode all'uomo che mi ha insegnato il significato dell'amore e dell'umiltà, dopo Cristo. Splendida.
man son
-2 # man son 29-05-2011 17:02
karol wojtyla
è stato il responsabile della diffusione del aids in africa dove la pubblicizzazion e e l uso dei preservativi ostinamente condannato dalla sua chiesa cattolica e avvrebbero pottuto salvare milioni di persone fra cui BAMBINI. il boicottaggio cattolico contro l UNICEF ha inoltre ostacolato una seria politica di controllo delle nascite in un continente disastrato.. PRIMA DI PARLARE DI UN SANT UOMO.. ABBIATE ALMENO IL PUDORE DI CONOSCERNE LE GESTA.è QUESTO NN è CHE LA PARTE MIGLIORE
Debora Casafina
+2 # Debora Casafina 30-05-2011 00:58
Caro Man son, pur dovendo e volendo portare rispetto alla tua opinione, sento l’esigenza di rispondere con umiltà e forza alla tua accusa ai nostri commenti sulla mancanza di pudore per ignoranza delle gesta di questo uomo ,sempre uomo,divenuto Papa e poi beato . In questo spazio forse non ti sei accorto,preso dalla veemenza di giudicare il sentire altrui (che sei libero di non condividere ma non di condannare) che qui si parlava solo del profondo sentire ed emozionare verso un uomo che ha rappresentato in anni difficili con coraggio e rivoluzione la cristianità . Qui non si analizzano gli errori della chiesa ,la politica,la giustizia sociale ma si esprimono emozioni,pensie ri,sentimenti legati a tutto ciò che è vita e per questo diventa qui poesia . Qui si è espresso il profondo legame con un uomo carismatico e non si sono giudicati i suoi errori o le sue mancanze, legati comunque alle leggi che lui rappresentava , per mancanza di senso di storicità ma quello spirito reale e cristiano che lui trasmetteva nella sua attività pastorale perché Cristo accoglie e vede l’amore presente nel cuore e nelle azioni di un uomo senza pretenderne l’impossibile perfezione. Forse nel tuo esprimere il tuo desiderio legittimo di giustizia sociale e verità completa e non di parte non ti sei accorto che negavi a noi, che abbiamo scritto e commentato, quella faccia del pudore chiamato rispetto che da noi pretendevi. Mi scuso se parlo al plurale in rappresentanza di tutti coloro che hanno commentato o di chi ha scritto questa poesia ,magari senza essere da altri condivisa,ma anche questa accusa era generalizzata e,con questo commento, ho voluto accendere il mio senso di protezione e rispetto per questo spazio di cui sono anche segretaria in cui tutte le parole hanno un peso e un valore,dando voce a tutti purchè il rispetto di tutti sia protagonista nelle poesie come nei commenti.Person almente ti ringrazio per questa occasione nuova per confrontarsi e io,con questo scritto,non ho giudicato te o la tua “verità “ ma ho risposto alla tua modalità di esprimere il diritto e la libertà d’espressione che pur essendo un diritto,in uno spazio pubblico come questo,deve tener conto degli altri con rispetto tenendo presente dove e come si esprime questa libertà.Ribadis co qui si fa poesia e per quanto siano delicati,person ali o controversi i temi trattati,mai si può giudicare le persone e le intenzioni delle persone che qui si esprimono .
anonimo veneziano
+1 # anonimo veneziano 30-05-2011 02:37
I versi, condivisi con noi da Tiziana lasciano trasparire una profonda fede e rispetto, sono versi scritti con il cuore e quando qualcosa è scritto con il cuore riesce a trasmettere emozioni.
personalmente ci sono aspetti di giovanni Paolo 2° che non condivido ma non mi sembra questa la sede adatta per discuterne, dico solo che un uomo alla fine del cammino pesa gli errori e le buone azioni e se una gran parte degli uomini ne rispetta la memoria evidentemente le buone azioni sono state prevalenti.
ottimi versi Tiziana. 10 e lode
man son
-1 # man son 30-05-2011 22:44
NON GIUDICO LE PERSONE TANTO MENO LE INTENZIONI.. GIUDICO LE PAROLE CHE NON APPARTENGONO ALL UOMO CHE TANTO ONORATE..
Tiziana Rosella
+1 # Tiziana Rosella 31-05-2011 21:58
Debora ti ringrazio per le tue belle parole e le spiegazioni date al riguardo, comunque è vero qui si fa poesia, le parole vengono da dentro, bisogna comprendere il significato, non giudicare, perchè ognuno ha il suo modo di esprimersi, di vedere le cose e le persone.
un saluto Debora
Tiziana Rosella
+1 # Tiziana Rosella 31-05-2011 22:02
grazie anonimo veneziano, è vero le che cose sentite sono quelle che poi si trasmettono dando emozione!
un saluto Tiziana

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.