Mi sei donna
al culmine del verso
ora diverso, troppo stonato
- calunnia imbellettata -

Oltraggiato amore, mai colto
da chi l’odio consuma
e gode
del pianto lancinante

Io no! Io mai!

Mai potrò rinnegarti il ventre
- nido primordiale -
e mai consumerei il tuo sapore buono
il battito violino e il canto
di tutte le stagioni

Bambina o donna
sei la mia fonte viva

al culmine di tutti i versi





1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: sasha  

Questo autore ha pubblicato 209 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sara Cristofori
+1 # Sara Cristofori 23-11-2016 18:20
come sempre particolarmente bravo :)
ReginaDiCuori
+1 # ReginaDiCuori 25-11-2016 14:03
molto bella, soprattutto nel riconoscere nella donna che è il fulcro da dove nasce la vita(mai potrò rinnegarti il ventre), e la promessa e l' impegno di esserci. Complimenti!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.