Mille mascherine truccano i faccini

e la magia del carnevale in festa

rallegra il dolce cuore dei bambini

tra scherzi divertenti a volte dispettosi,

danze di sogni fiabeschi ed animi curiosi.


Per le strade dai carri allegorici agghindate

risuonano chiacchiere spensierate,

risate malefiche ed incantesimi di streghe

coraggiosi pirati coi loro tesori dalle isole rubati.


Che siano teneri angeli o piccoli diavoletti

sfilano tra inchini maestosi di pizzi e merletti

e tra corse forsennate ed invitanti caramelle

giocano a scambiarsi parrucche eleganti

tessendo un tappeto di coriandoli sfavillanti.


Tra spade impreziosite e bacchette di fatina,

danza pulcinella col suo segreto malandrino  

lanciando in aria il suo buffo bianco cappellino

tra veli d' odalisca ed il simpatico arlecchino.

Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 731 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Gira gira mascherina
che stasera è carnevale
ogni scherzo tanto vale
balla balla ballerina,

oggi è festa nel paese
nonostante ci sia crisi
sono scherzi son sorrisi
non c’è odio e non offese

sono tutti in allegria
vino dolci e tanti baci
sguardi caldi e un po’ d’abbracci
da donare in compagnia,

gira gira mascherina
per scacciare la tristezza
di una vita in amarezza
come fossi una bambina

tutto il mondo si diverte
nella gioia di un momento
come un alito di vento
c’è chi vince e c’è chi perde…

Profilo Autore: nabrunindu  

Questo autore ha pubblicato 368 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Un tempo, quando fummo bambini

indossavamo, felici, fantasiosi cartoncini

che ci mostravan cambiati nei connotati

ma chi ci conosceva ci aveva già identificati.



Ci divertivamo andando a scuola

vestiti come pazzi per quella volta sola,

ma il maestro, indifferente

ci chiamava alla lavagna ugualmente.



Per noi era un giorno di irripetibili follie,

andando a scorrazzare, spensierati, per le vie,

facendo a questo e a quello scherzo che vale

solamente nel giorno di Carnevale.



Oggi adulti diventati, Carneval non festeggiamo,

a noi sembra che uno scherzo possa esser tempo perso,

ma i bambini da noi generati, lo fanno quel dì scatenati,

spensieratamente liberi per le vie si vedono realizzati.



Per le follie di Carnevale il tempo c'è per tutti,

ma per tutti passa col passare dell'età.



Tali follie in un sol giorno, fan dimenticare quelli brutti,

sì che trascinano infanzie felici di tutte le città.

Profilo Autore: Maurizio Vecchi*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 31-12-2011

Questo autore ha pubblicato 63 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
E con la mente ritorno bambino
osservando i coriandoli colorati
quando le burla di sorrisi amati
festosità e  gioia  portava vicino

Nell'andar esaltato del carnevale
cerco ora  di  rivivere  ogni giorno
e di moto allegro la mente adorno
per spazzar via con i carri il male

Cosi, facendo mia l'altrui alacrità
mi perdo e mi  riperdo  nei colori
in quei coriandoli schiaccia dolori
sfumando  il tempo  con la felicità
Profilo Autore: CALOGERO PETTINEO  

Questo autore ha pubblicato 329 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Esplosione di cori,
frenetica euforia.
Danze, suoni,
e nei frastuoni
qualche segreta lacrima
e un sorriso
di velata malinconia.

Nei carrozzoni si ripete la regia,
si indossano le maschere
e sulla scena, al via,
mistero e fantasia.

E si e' regine, fate,
eroi, re,
pagliacci, dame…

E chi non può s’arrangia
e sbuca il pannolenci,
gli stracci della nonna
e ciondoli e merletti.

E guance rosse, rosse
e bocca a caramella
e occhi da odalisca.

C’è poi chi cambia sesso o posizione,
si finge magistrato, politico, dottore…

E si alternano confuse le sfilate
tra scherzi a sorpresa
e abbuffate
di satira e ironia
sotto una pioggia di pois
e riccioli spruzzati
di nastri colorati.

Ma e' freddo...
la sofferenza e' grave.
Ai margini qualcuno aspetta
una carezza,
una piccola coperta,
un intreccio di mani.
un po' di compagnia.

Passabile evasione
il Carnevale
concede licenza di follie,
ma e' dei bambini l’allegria,
per loro... la magia.
Profilo Autore: Giovanna Vecchio  

Questo autore ha pubblicato 66 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Il matto del paese diceva:
la vita è come un carnevale,
Ognuno suona la sua tromba
Nell'orchestra della marcia trionfale..
Il matto del paese diceva:
avete l'anime mascherate ,
vestiti imperiali ..ciglia finte..
seni prosperosi e cuori rifatti..
Il matto del paese diceva:
passiam la vita dentro un carro,
chi crede d'essere studiato..
chi finge d'essere un somaro..
Il matto del paese diceva:
la faccia nuova si vende in bottega,
e poi riaccendeva ..
raccolta per terra la cicca..
Il matto del paese non piangeva,
ma aveva un solo sogno -
donare la sua vita da pagliaccio
a tutti ... a chi ha bisogno..
Sentiva uccelini ridere e fiorellini cantare,
lo vedevano camminare lungo viale
vestito sempre da carnevale..
2 premio
Profilo Autore: Elvira Boychuk  

Questo autore ha pubblicato 11 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ho pensato ed ho deciso:
faccio tutto all’improvviso!
Una maschera, mi serve,
poi di stracci ne ho a riserva.
Qualche trucco?!
Se ci vale poco male
e… voilà, ecco fatto il Carnevale!
Di coriandoli poi m’inzuppo
nelle stelle m’avviluppo.
In piazzetta faccio un giro,
due risate con gli amici
e più tardi mi ritiro.
Scoppia un tappo e mi ci azzoppo,
ho bevuto un po’ di troppo.
… Hic!...
Se rincaso non è un caso!
Per la panza ho la lasagna
e giù col vino e le polpette,
e, se mi piace,
faccio pure la scarpetta,
e, da ubriaco,
dico pure barzellette!
… Hic!...
Che volete è Carnevale!
Chè non vale
farsi apposta due risate
e menarsi in due chiassate?!
Tutti i giorni son sassate,
pure troppo le abusate!
Sono tante le mazzate
che ci fan le improvvisate!
Perlomeno solo oggi vanno bene
due sorsate di risate.
Che volete, è Carnevale!.... Hic!


Profilo Autore: Giò  

Questo autore ha pubblicato 241 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Non era una maschera
i suoi vestiti
erano così sporchi, puzzolenti.
Lo vidi così l'ultima volta,
rovistava dentro i cassonetti
tra confusione di coriandoli
e stelle filanti.
Lo vidi così
mischiarsi tra la gente,
ballava e cantava,
pareva contento.
tra tante maschere c'era la sua
ed era vera,
nessuno se né accorse,
qualcuno chiese addirittura
dove l'avesse comprata,
lui rispose sorridendo,
<< Al mercato dei pegni. >>
Lo vidi così l'ultima volta
quel povero clochard,
mischiato tra la folla,
fra folli maschere
d'allegra indifferenza...


Profilo Autore: RAFFAELLO CONCA*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 672 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Variopinta maschere
di festosi  colori, viali 
sobborghi costumi per
l'occasione, ricordi 
sogni lasciati, rimorsi
nei sacchetti d'argento
accartocciati, senza
meta  forza  destino,
 assaporare al tocco
di un inchino, orsù
corriamo travestiti,
festosi momenti
lontani inariditi,
coriandoli volare,
drappi stelle lucenti
danzare.



Profilo Autore: valeria viva*   Sostenitrice del Club Poetico dal 16-06-2015

Questo autore ha pubblicato 46 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Non sembra carnevale
sei sempre venale
neppure una maschera
a nascondere la cera
abile a creare inganni
travestita subdola
sfacciata senza affanni.
Togliti sta maschera
dicono infine gli astanti
ma guarda un po' che pare?
Na maschera de carnevale...
Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 130 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.