Si erge potente l'alba
al suo levare,
e s 'impone all'iride dell'anima
proiettando versi nello spazio,
nei paesaggi aerei.

Com'è caro l'Iddio
che crede in noi
ancora una volta solo in noi,
con luce che solleva
le palpebre socchiuse.

Si erge potente
e rassicura dell'eternità
del giorno fino al suo dormire
nella notte audace.

Potente scrigno, superbo,
che ha in sé il seme
di una nuova volta,
e un 'altra, un'altra ancora...

Profilo Autore: Hera  

Questo autore ha pubblicato 413 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 20-02-2020 17:03
Bellissima poesia come sempre sei un'artista molto brava complimenti.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.