Foglie ingiallite, intirizzite a sostener candida neve,

rami spogli infreddoliti e fiocchi a contornar spazi vuoti,

Anima a slittar su ghiaccio, dubbi a scivolar nei vuoti,

intarsi di neve a deporre stemma..

Bacche rosse, sangue a rigogliar sull'etereo bianco,

gocce di pianto, cuore straziato dal dolore..

Certezza non v'è della real verità e falsità d'ambigua crudeltà.

Gemma trasparente a scioglier fra le mani..

Nel sottobosco abeti e rami rinsecchiti.

Uccello dal becco rosso a risuonar allegro in

sinfonia di verità compiuta al

mondo muto,sordo che ostenta a recipere..

Dio! Risuoni come eco e paure distogli fra le rime.

Scene di teatro a divenir real azioni,

attori e maschere sul suolo.

Sceneggiatura scritta da amore umano.


1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Adele Vincenti*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-01-2021

Questo autore ha pubblicato 85 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

rosa dei venti
+1 # rosa dei venti 27-11-2015 18:09
Incantata dalla profonda bellezza indescrivibile di questi versi suggestivi! Sinceri complimenti di cuore!
Adele Vincenti*
+1 # Adele Vincenti* 28-11-2015 21:50
Grazie...di cuore....
nabrunindu
+1 # nabrunindu 30-11-2015 10:40
molto bella! :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.