Oggi, quella parte di me
che hai preservato sui balconi
nei vasi al sole
nei tuoi gerani che enfatizzano assoluti
è tornata, ha l’odore dei viali
Le mie mani: sono guarite
spogliate dalla calce dell’attrito
 
i tendini nuovi fremono
fermi a fatica
afferrano quest’aria dolce di nessuno
nel giorno disteso delle amache

                              il ciclo delle fragranze sta nei palmi
presagio di rotonde lento
e prolungato
nell’unica vita che mi cinge
come va una musica
calzata a velo





1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitrice del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 717 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.