Troppo pochi i ricordi rimasti
e poi mi è difficile restare sereno
mentre qui io ti cerco
fra foto che non riconosco
e date sbiadite su fiori di plastica e raso.
Qualcuno ha detto
la vita è una fiamma che trema
in balia di un vento cattivo,
ma la tua amico mio
ha avuto contro la forza di una tempesta
e io mi vergogno ad ammettere
che ho solo pensato a salvare me stesso.
Ora il posto dove alla fine
sono riuscito a trovarti
è merito di amici comuni.
Hanno voluto risparmiarti all'oblio
perchè non è solo dentro di me
che sei rimasto nel cuore.
E così possiamo dire che hai vinto,
con gratitudine tornare alla vita
allontanare memorie sfocate,
il rimorso degli anni volati.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carlo Marconcini  

Questo autore ha pubblicato 121 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

StrayCat
+1 # StrayCat 14-11-2017 12:00
Una dedica, magnifica
e delicata allo stesso tempo.
E che nonstante sia pregna di rimorso
ed angoscia per la perdita stessa,
ha in se una forza ed una serenità
incontenibili.
I miei più vivi complimenti.
Questa poesia l'ho sentita dentro.
A presto.
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 26-12-2017 15:49
Molto sentita e altrettanto emozionante complimenti ciao.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.