Il cielo stasera è di un rosso
appena accennato sfinito nel vento
che prende ogni piccola cosa
e la sposta di lato per portarla con se.
Aspetto buone notizie come tutti del resto
e nessuno avrebbe mai immaginato
di arrivare alla sera felici
solamente per essere vivi.
Se ne va un altro stupido giorno.

Dalla finestra l'ambulanza vicina
ha il lampeggiante ma non le sirene,
geme la vita che teme la guerra
la guerra sovrasta, ancora purtroppo
non ha inizio la fine.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Carlo Marconcini  

Questo autore ha pubblicato 121 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.