Gli anni passavano
striduli nel muto andare
in cui l'attesa del tuo arrivo
si palesasse cruda
agli occhi dell'anima mia.

I nostri cuori d'improvviso
s’intrecciarono pulsanti
in una linea di vita.
L’incontro di estranee mani unite…
sorpresi i passi colpiti
dalla freccia d'oro di Cupido.

Intesa perfetta
di ignote presenze vitali
a rapire l’attimo con vibrazioni
tra menti incastrate da emozioni.

La passione travolgente
perseguita i nostri corpi,
sfiancato il respiro,
offre la vita.

Lievi son labbra
a sigillar il nostro amore.

Prepotente battito sensuale
vibra nel vivere come chimera
un sogno tanto atteso.

Con potenza primordiale
m’assale il tuo respiro
fonte di elegante dolcezza.

Al risveglio,
l’aurora incantatrice
fluttua leggiadra
attraverso pupille innamorate.

Stupisce e rapisce
anime inabissate
nell'incontro del vero amore,
il nostro.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Leonardo Ancona*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 01-06-2020

Questo autore ha pubblicato 46 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.