Come vento che spoglia gli alberi delle sue foglie
così tu hai spogliato me della mia anima…
mi hai privata non della pelle…
ma della mia anima
mettendomi a nudo.

Attraversando i miei più profondi strati
hai accarezzato la mia sensibilità
assaporando la mia disarmante dolcezza.

Ti sei preso cura delle mie fragilità,
ti sei nutrito della mia mente
facendo pulsare il mio cuore.

Ti sei immerso nei miei occhi
scoprendo il mio spirito,
hai esplorato la mia natura
giungendo alla mia indole…
la mia vera totale essenzialità.

E ora, mio esperto esploratore,
nulla più di me è per te ignoto
nulla più la mia anima ti cela.

1 1 1 1 1
clicca sulle stelle per valorizzare il testo
Profilo Autore: Veronica Bruno*   Socia sostenitrice del Club Poetico dal 13-04-2021

Questo autore ha pubblicato 50 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.